Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 18 Luglio 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Baresi: Il Milan ha vissuto momenti peggiori, non siamo lontani anni luce dalle rivali

16/07/2018 10:05

Baresi: Il Milan ha vissuto momenti peggiori, non siamo lontani anni luce dalle rivali |  Sport e Vai

Nei suoi 44 anni di Milan ha visto di tutto ed è per questo che Franco Baresi, parlando al Corriere della Sera, si dice dispiaciuto ma non eccessivamente preoccupato per la situazione del club rossonero: “Mettendo in ordine tutte le figure presidenziali con cui ho lavorato ricordo Felice Colombo, Gaetano Morazzoni, Giuseppe Farina, Rosario Lo Verde, Silvio Berlusconi e ora Yonghong Li. La mia esperienza insegna che la stabilità non solo in un club di calcio ma in ogni azienda è fondamentale. Se non c’è sicurezza a livello di proprietà, a ogni componente viene a mancare la serenità. Dispiace questa situazione, è trascorso solo un anno dall’euforia della passata estate, fra gli annunci di mercato e i 60 mila spettatori a San Siro per il preliminare con il Craiova. Mi rattrista perché da brand ambassador del club constato che il Milan ha un’immagine nel mondo ancora forte, riconoscibile, apprezzata. Questo però non è il momento peggiore della storia del Milan, ho vissuto momenti di turbolenza maggiore negli anni Ottanta con le due retrocessioni e con tanti avvicendamenti societari. Con Farina addirittura rischiammo il fallimento... Di lui conservo però un ricordo personale affettuoso perché fu il primo presidente ad affidarmi quando avevo 22 anni la fascia da capitano». Yonghong Li invece è ritornato a ricoprirsi di quell’aura di mistero da cui era circondato già al suo arrivo. «Guardi che anch’io l’avrò visto 2-3 volte in tutto. C’era la barriera della lingua a complicare le comunicazioni. Nessuno si aspettava che potesse andare a finire così». Il fondo Elliott è il futuro: sabato l’assemblea degli azionisti nominerà il nuovo cda e il quadro sarà più chiaro. «Non è semplice un passaggio di consegne a inizio stagione, anche per le conseguenze che si riflettono sul mercato. Però chi sceglie il Milan sceglie bene: la base di giocatori da cui ripartire c’è. Non siamo lontani anni luce dai migliori». Prima però ci sarà l’udienza davanti al Tas di Losanna per l’ultimo grado di giudizio sull’ammissibilità o meno alle coppe europee. «Non posso biasimare i giocatori se si lasciano distrarre dai fatti extra-campo. Capitava anche a me. Ma ha ragione Gattuso a dire che fino a giovedì devono lavorare e correre come se la partecipazione all’Europa League fosse garantita. Se alla fine i giudici decideranno per l’esclusione non è finito il mondo. Si dovranno concentrare sul campionato».


Tags: milan baresi gattuso

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE