Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 26 Giugno 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Ancelotti: Certe sconfitte fanno meno male di alcune vittorie

06/03/2019 11:45

Ancelotti: Certe sconfitte fanno meno male di alcune vittorie |  Sport e Vai

E' rimasto l'unico obiettivo del Napoli e lo sanno tutti, anche lui. Carlo Ancelotti si gioca tanto in Europa League ma invita a non snobbare il Salisburgo, avversario di domani per l'andata al San Paolo (ore 21, diretta su Sky e in chiaro su Tv8): "L'ambiente è sereno, motivato e concentrato come contro la Juve. E' una gara delicata ma la squadra sa quello che deve fare, che non sarà semplice, con un profilo diverso rispetto a quella con la Juventus. Il lotto delle concorrenti in Europa League è molto competitivo, ci sono squadre di esperienza e tradizione, il livello tecnico è quasi paritario a quello della Champions, cambia solo l'attenzione dei media per questa competizione che man mano sta acquistando sempre più importanza, basta guardare chi l'ha vinta di recente come Manchester United e Atletico Madrid". Dopo un passaggio su Insigne per il rigore sbagliato ("Non ho parlato a Insigne, non ce n'era bisogno, quando si fanno delle scelte...Sappiamo che sbaglia solo chi tira i rigori, lui s'è preso la responsabilità e continuerà a prendersela") e uno sulle scorie che ha lasciato la Juve ("nè fisiche nè credo psicologiche, siamo dispiaciuti solo per il risultato che a volte va al di là della prestazione che è stata confortante e ha mostrato una squadra in salute, è una sconfittta questa che fa meno male di certe vittorie per il senso di compiutezza") si passa al Salisburgo. Si gioca prima al San Paolo e può essere un bene o un male: "Il fattore campo va sfruttato con intelligenza, la gara decisiva sarà quella del ritorno. Domani dovremmo solo indirizzare la qualificazione. Loro sono aggressivi davanti, verticalizzano molto, sfruttano bene il contropiede. Sono giovani ma hanno grande qualità". In formazione dovrebbe toccare a Ghoulam: "E' rientrato ad ottobre ad allenarsi con la squadra, è in crescita ed è disponibile, ma sapete tutti da quali problemi viene". Torna a galla il caso-Var: "La discrezionalità degli arbitri è sempre stata croce e delizia del calcio, il Var doveva dare più oggettività all'episodio, credo che le cose miglioreranno ma per come viene utilizzato ora il Var ci sono scompensi anche se continuo a credere che sia un elemento molto utile". Ultima considerazione sul modello-Ajax da imitare: "Noi dobbiamo pensare al modello-Napoli, loro ne hanno un altro. Per fare un esempio loro crescono i giovani e poi li vendono, il Napoli quelli bravi ha sempre cercato di tenerli. La crisi del Real? I cicli finiscono ma se si devono passare serate come quella di ieri sera dopo aver vinto 4 Champions, beh, ci può stare".


Tags: napoli ancelotti europa league

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE