Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 8 Luglio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Cristiano Ronaldo e la crescita delle azioni della Juventus: i motivi del successo

04/02/2020 11:47

Cristiano Ronaldo e la crescita delle azioni della Juventus: i motivi del successo |  Sport e Vai

Senza alcun dubbio Cristiano Ronaldo è un assoluto uomo di record. Dopo aver vinto tutto con due squadre del calibro di Manchester United e Real Madrid, il campione portoghese ha accettato il trasferimento alla Juventus all’inizio della stagione precedente. E’ stato un acquisto record per i bianconeri, che hanno portato a Torino il giocatore-brand per eccellenza.

L’acquisto di CR7 sembra essere stata una mossa di mercato, oltre che di calcio. E’ nota infatti la popolarità del giocatore portoghese, che oltre a fare il calciatore si occupa anche di varie attività, aziende e imprese in generale. Nel momento di massima crescita del brand a livello internazionale, la Juventus ha deciso di portare ancora più in alto il proprio nome.

Ecco perché l’acquisto di Cristiano Ronaldo è stato un successo sotto ogni punto di vista.

 

Una crescita del 128% in un anno

 

Il nome di Cristiano Ronaldo è legato a vittorie su vittorie. D’altronde si tratta di uno dei giocatori più forti della storia, se non il migliore di sempre. Un talento sopraffino, una cura maniacale per il proprio corpo e una fame di vittorie impagabile lo rendono il calciatore desiderato da ogni allenatore.

Se si considera anche il periodo precedente al suo arrivo, durante il primo anno dopo l’arrivo di CR7 la Juventus ha guadagnato una crescita del 128% in borsa: una cifra esorbitante.

A Luglio 2019 le azioni hanno chiuso a 1,5170€: se si pensa al valore di 0,8515€ prima dell’arrivo di Ronaldo, è chiaro come il mercato abbia reagito in modo veramente positivo al suo arrivo.

 

Vendite nel merchandising

 

L’effetto Ronaldo è arrivato soprattutto dal merchandising, settore in cui la Juventus era già forte. Nonostante questo però i bianconeri sono riusciti a portare ancora più in alto le proprie vendite.

Il merchandising della Juventus ha visto un boom delle vendite soprattutto attraverso le magliette. I numeri parlano chiaro: +63% di entrate, che hanno avuto un impatto del +41% nei ricavi commerciali del primo semestre 2018/2019.

E’ risaputo come le maglie dei calciatori più importanti riescano a incrementare i profitti di un club. Nel caso di Cristiano Ronaldo sembra proprio che la società abbia studiato alla perfezione la mossa di mercato: le cifre hanno ripagato (quasi) del tutto la scelta di puntare sull’asso portoghese.

 

Un brand internazionale

 

Cristiano Ronaldo non è solo un giocatore, è un brand internazionale. E’ un giocatore idolo delle masse in tutto il mondo: motivo per cui i confini della Juventus si sono espansi anche verso l’estero, generando introiti dal mondo intero.

Svariati mercati, soprattutto quello mediorientale/orientale e quello sudamericano, si sono interessati alla Juventus dopo l’acquisto di CR7. Lo stesso campione portoghese ha portato la propria presenza in questi mercati, come testimonia ad esempio l’amichevole in Corea del Sud e gli eventi di presentazione della squadra ad essa legati.

Insomma, Ronaldo è conosciuto davvero ovunque e la Juventus può essere ormai considerata un marchio internazionale di primo livello.

Che sia un derby madrileño, o un derby d’Italia, Cristiano non sarà mai un giocatore "alternativo” ma una costante pero il team in cui gioca.


Tags: juventus cristiano ronaldo Calciomercato

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE