Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 5 Marzo 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Storia del tennis: fin dal medioevo si giocava con palline e racchette

25/11/2020 16:03

Storia del tennis: fin dal medioevo si giocava con palline e racchette |  Sport e Vai

Il tennis è uno degli sport più famosi al mondo, tuttavia, in pochi sanno che si tratta anche di uno dei più antichi, risalente al medioevo. Secondo le fonti scritte pervenute, il gioco con palline e racchette affonda le radici nel 1300, anni in cui ricchi nobili francesi e inglesi erano soliti giocare in dei campi di campagna tra di loro.

Certo, in quegli anni il tennis era un po’ diverso da quello che conosciamo oggi e non esistevano veri e propri tornei con regole, partite e scommesse di tennis ufficiali, tuttavia, non si può negare che è proprio grazie ai secoli avuti a disposizione che il gioco si è ampliato ed è diventato ciò che appassiona tante persone ai giorni nostri.

Per parlare di un tennis moderno bisogna attendere cinquecento anni, esattamente nel 1874, anno in cui un militare di nome Wingfield depositò per la prima volta le regole del gioco del tennis. Ed è proprio da questo anno in poi che le partite iniziano ad essere sempre più frequenti, con nazioni che investono nella formazione di sportivi, gareggiando per creare dei vari tornei.

Quando hanno avuto inizio i primi tornei nella storia del tennis?

La prima nazione ad aver creato un torneo vero e proprio è stata l’Inghilterra. Nel 1877, infatti, nacque il Torneo di Wimbledon, esattamente quello che viene giocato ancora oggi. Il vincitore fu Gore Spencer.

Le altre nazioni non rimasero di certo a guardare. Dopo l’Inghilterra, toccò agli Stati Uniti organizzare un torneo, e seguirono anche Francia e Australia. Inizialmente, le competizioni nazionali erano un po’ diverse da quelle che conosciamo oggi. Nello specifico, in Francia il campionato era chiamato Championat de France, mentre in Australia Australiasian Championships. Da sottolineare che si trattava di tornei aperti solo a professionisti.

Per vedere Us Open, French Open e Australian Open bisognerà attendere oltre mezzo secolo. Solo nel 1968, infatti, si decise di adottare le diciture Open per sottolineare come il torneo fosse aperto a tutti coloro in grado di qualificarsi, sia professionisti che amatori. Anche se tutto sembra andare per il meglio, è importante non dimenticare di dire che la storia del tennis è stata sicuramente travagliata.

I vari tornei, infatti, non erano solo una competizione tra sportivi, ma anche tra le nazioni stesse, tanto che si iniziarono a creare delle associazioni che decidevano chi poteva partecipare a un torneo rispetto che a un altro. Per anni le associazioni manovrarono i tennisti del tempo, decidendo chi dovesse gareggiare e competere e chi no.

Le due associazioni maggiori erano la WCT e la NTL. Queste due società avevano praticamente il monopolio sulle partite, facendo gareggiare solo chi decidevano loro, principalmente a seconda degli interessi monetari.

La svolta si ebbe solo nel 1972, quando fu fondata l’ATP, un vero e proprio sindacato dei tennisti che proteggeva i diritti degli sportivi, evitando che le varie associazioni nazionali potessero imporre obblighi e limitazioni sulle partite da giocare. Questa fu la svolta decisiva che ha reso il mondo delle tennis più accessibile, in un certo senso, anche alle classi più povere della società. Dopo pochi anni si ebbe anche la nascita dell’associazione per il tennis femminile. Una vera svolta considerando gli anni.

Durante gli anni sono cambiati anche i vari regolamenti, soprattutto in termini di equipaggiamento, terreno e mosse consentite. Se c’è una cosa che è rimasta immutata, tuttavia, è il modo di ottenere un punto. Fin dai primi anni, infatti, gli unici modi per ottenere un punto erano giocate vincenti, errori procurati agli avversari ed errori eseguiti da soli, come ad esempio in battuta.

Ricapitolando, il tennis ha una storia di vari secoli, che continua a riunire e appassionare numerose persone.


Tags: atp wta wimbledon australian open us open French Open

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE