Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 4 Febbraio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Milan, vice-Giroud cercasi: come cambia il mercato

25/11/2022 15:25

Milan, vice-Giroud cercasi: come cambia il mercato |  Sport e Vai

Nonostante l'apertura del calciomercato non sia poi così lontana, oltre ai rinnovi (Leao e Bennacer su tutti) e alle possibili cessioni (Ballo-Touré e Adli possibili partenti, per scopi e con formule differenti), in casa Milan non sembra palesarsi all'orizzonte la possibilità di un investimento in attacco. I discorsi in entrata, semmai, paiono concentrarsi principalmente sulla trequarti, anche la prima parte di stagione sembra confermare l'assenza di un'alternativa valida a Olivier Giroud.

Milan, Giroud unico vero centravanti

Confermatosi bomber di razza anche in Qatar, il francese ex Arsenal e Chelsea sta facendo il suo e, in rossonero, pare aver trovato la dimensione ideale per massimizzare prestazioni, energie e qualità degli ultimi anni di carriera. A 36 anni, Giroud è praticamente l'unica vera e propria bocca di fuoco del Diavolo in attacco. 

È, infatti, sufficiente scorrere la lista dei marcatori rossoneri di queste prime 15 giornate di Serie A per scoprire come il migliore sia stato Rafael Leao, con sei centri. Giroud insegue a cinque.

Milan, AAA Origi cercasi

Il secondo vero centravanti di ruolo in graduatoria, Divock Origi, si ferma, invece, al solo squillo, quello messo a segno nel rotondo 4-1 rifilato dai campioni d'Italia al Monza all'undicesima giornata il 22 ottobre. Un bottino pari a quello dei compagni di squadra Tomori, Bennacer, Ballo-Touré e Tonali.

A discolpa di Origi e delle prestazioni non certo esaltanti, i tanti problemi fisici che lo hanno accompagnato fin dal suo arrivo a Milanello e non gli hanno mai permesso di tornare in condizione. In attesa del ritorno di Zlatan Ibrahimovic e di capire quello che lo svedese potrà ancora dare, però, anche quando ha avuto spazio, il belga non è riuscito a dimostrare di poter essere il vice-Giroud.

Origi, cura Pioli per gennaio

Come scrive La Gazzetta dello Sport, "ben venga la lunga sosta, allora". Sì, perché, in questo periodo, Origi e Stefano Pioli avranno modo di prepararsi al meglio per giungere alla ripresa tirati a lucido. Il tempo non manca, ma la sensazione è che si dovrà lavorare sul piano mentale e tattico, per permettere al classe '95 di ritrovare tranquillità ed entrare finalmente negli schemi di un Milan chiamato a rincorrere il Napoli in campionato e che, visto il numero e la condensazione degli impegni, non potrà sempre fare affidamento su bomber "Oliviero da Chambéry".

Da qui, la preparazione di un piano di lavoro speciale durante lo stop Mondiale, con lavoro atletico ad hoc sulle necessità di Divock e minutaggio importante sfruttando le amichevoli con Arsenal, Liverpool e Psv. Dalla seconda parte di stagione di Origi dipenderà, poi, anche il mercato estivo del Milan che, vista l'anagrafe di Giroud e Ibra, dovrà, per forza di cose, andare a c\accia di rinforzi in attacco. Rinforzi e prospettive che, per ovvie ragioni, dipendono e varieranno in base alle garanzie offerte dal belga ex Chelsea.

Milan, il nuovo che avanza

Per un attaccante da recuperare c'è chi potrebbe scalare posizioni in graduatoria. Parliamo di Marko Lazetic, protagonista nell'under-19 serba e sempre più decisivo con la maglia della Primavera rossonera. Da qui, come riportato da La Rosea, la scelta di Pioli di bloccare una eventuale cessione in prestito nel mercato di gennaio. Il tecnico vuole, infatti, permettere al diciottenne di crescere sotto l'ala di Giroud. Già gettato nella mischia nel mezzo passo falso con la Cremonese, negli otto minuti in campo, il classe 2004 ha messo in mostra buoni spunti all'esordio assoluto in Serie A.

Infine, per chiudere il cerchio sulla questione centravanti, a oltre mille chilometri da Milano c'è un Lorenzo Colombo che ha conquistato tutti in quel di Lecce. Per il 2002 buone prestazioni e gol che, hanno convinto la società salentina a esercitare il diritto di riscatto dal Milan per una cifra di 2,5 milioni di euro. I rossoneri potranno, comunque, far rientrare alla casa-base Colombo esercitando l'opzione di contro-riscatto a 3,5 milioni presente nell'accordo con i giallorossi.


Tags: milan ibrahimovic giroud origi

Articoli Correlati