Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 18 Gennaio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Tifosi Milan avvelenati: Perchè capita solo a noi?

06/12/2021 12:22

Tifosi Milan avvelenati: Perchè capita solo a noi? |  Sport e Vai

C'è davvero un sortilegio da sfatare in casa Milan. Tutti avevano messo in conto che un giocatore come Ibrahimovic ad esempio potesse non giocare sempre, vista l'età, e magari la stessa cosa sarà stata pensata per Giroud ma vedere aggiornata ogni settimana la lista degli assenti per infortunio è diventata regola fissa in casa rossonera.

Il bollettino di oggi parla dello stop (previsto) per Pellegri e soprattutto del ko di Leao che dovrà fermarsi a causa di una forte contusione muscolare alla coscia posteriore destra, trauma che ha provocato una piccola lesione al bicipite femorale dell’attaccante portoghese.

Secondo i tifosi l’infermeria piena non è dovuta soltanto a pura sfortuna. “Quando capitano gli infortuni di tipo osseo non hai niente da dire, ma quelli muscolari ti lasciano basito. È una storia che va avanti da due anni e non mi dicano che ciò succede perché si gioca ogni tre giorni, anche le altre squadre giocano ogni tre giorni e non hanno gli stessi infortuni settimanali del Milan. Da proprietario del club, avrei mandato a casa anche chi fornisce le garze…”, il commento su Facebook di Vincenzo, che chiede alla società di fare chiarezza.

Per altri tifosi è facile individuare il colpevole. “Così non si può vincere la guerra, tutte le squadre hanno degli infortunati, ma qui sono troppi. Qualche domanda sulla preparazione il Milan dovrà farsela”, aggiunge Vildo. “Praticamente mezza squadra fuori, ogni partita 3 infortunati: ce la facciamo qualche domanda?”, scrive Enzo. “Tutta colpa dei preparatori atletici – accusa Diego -. Se si fa male Ibra non abbiamo nessuno in attacco”.

“No vabbè, ancora parliamo di sfortuna?”, domanda Giuseppe. Luca, invece, assolve lo staff tecnico rossonero: “Giochiamo le partite a ritmi intensi (per quello stiamo facendo la differenza), e in più giochiamo ogni 2/3 giorni. I giocatori non sono robot, pur essendo molto allenati e fenomeni, sono sempre esseri umani con una muscolatura umana”. 


Tags: milan infortuni Leao

Articoli Correlati