Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 18 Maggio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Reina dopo Alemao: le monetine di Bergamo infiammano il web

31/10/2021 08:12

Reina dopo Alemao: le monetine di Bergamo infiammano il web |  Sport e Vai

Un episodio già visto, anche se con un finale diverso. Ieri, durante Atalanta-Lazio, il portiere biancoceleste Pepe Reina è stato colpito alla testa da una monetina lanciata dalla curva della squadra di casa alle sue spalle. Il portiere spagnolo è tornato a giocare ma poco dopo ha subito il gol del definitivo 2-2.  Un episodio che riporta alla memoria la monetina che colpì sempre a Bergao il giocatore del Napoli, Alemao nel '90, e che permise agli azzurri di vincere a tavolino una gara che lì lancio verso lo scudetto.


L’episodio di Alemao, quello di Reina ieri sera e i tanti episodi di razzismo verificatisi danno la sensazione che la serie A debba ancora fare i conti con una parte di tifosi che si fa fatica a definire in questo modo.

Sui social è il giornalista Giovanni Capuano ad aprire la discussione: “Reazione di classe di Reina, colpito da un oggetto a Bergamo. Applausi a lui mentre lo stadio dell’Atalanta sta diventando un problema da affrontare”. E sui social arriva la risposta dei tifosi che chiedono punizioni severe: “I mezzi ci sono, si devono individuare i colpevoli e si deve comminare il Daspo a vita”. Mentre Claudio tira in ballo anche l’aspetto “sportivo” della vicenda: “Io una volta ho preso una monetina in testa e non è che dopo stessi benissimo, sono dovuto ricorrere all’infermerie. Dopo tre minuti questo giocatore ha preso gol sotto quella curva, se fossi la Lazio non liquiderei la cosa così”.

La rabbia dei tifosi per i fatti di Bergamo è evidente: “Lo stadio di Bergamo è sempre stato un problema. Sono come il loro allenatore, fin quando vincono gongolano e fanno gli sportivi, altrimenti cori razzisti, ululati e oggetti in calma”. Mentre Gervasoni chiede pene esemplari: “Mi aspetto che quanto meno chiudano la curva per due o tre partite perché certo comportamenti non sono accettabili”.


Tags: Reina alemao monetina

Articoli Correlati