Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 27 Febbraio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Guerra Ucraina apre chances mercato per la Juve: E' l'uomo giusto?

09/03/2022 09:49

Guerra Ucraina apre chances mercato per la Juve: E' l'uomo giusto? |  Sport e Vai

Ha avuto, ha ed avrà ripercussioni pesanti e dolorose anche nello sport la guerra in Ucraina ed anche il mondo del calciomercato rischia di cambiare aspetto.. La decisione della Fifa in queste ore di liberare i giocatori stranieri dei campionati russi e ucraina ha di fatti rimesso all’opera procuratori, agenti e dirigenti per qualche colpo last minute.

 in Ucraina tutti i contratti di giocatori e allenatori stranieri dei club ucraini sono automaticamente sospesi fino al 30 giugno 2022 e in Russia, nel caso in cui i club russi non raggiungano un accordo reciproco con i rispettivi giocatori e allenatori stranieri entro il 10 marzo 2022.  I club avranno diritto a registrare un massimo di due giocatori e la Juve, che sta vivendo un momento di emergenza con ben 10 indisponibili per la trasferta di Genova, sta riflettendo.

 

Marcos Antonio è il nome per la Juventus che sta circolando in queste ore sulla scrivania di Cherubini, Nedved e Arrivabene: brasiliano classe 2000 che può giocare da centrale in un centrocampo a 4 anche se le sue caratteristiche vengono esaltate quando gioca da mezzala in un centrocampo a 3.


I social a tinte bianconere hanno accolto questa possibilità last minute del mercato Juve tra entusiasmo e scetticismo, come al solito, ci sono pareri pro e contro l’operazione. “Ragazzi, magari esagero e sono di parte, ma Marcos Antonio dello Shakhtar è da prendere oggi, no domani. A me in alcune movenze e come tratta la palla ricorda molto Thiago Alcantara” arriva a scrivere un tifoso, ma ci sono quelli che proprio non lo vedono con la casacca della Vecchia Signora: “Marcos Antonio non ci azzecca nulla con la Juve. Mezz’ala di qualità di 166cm che è a 1 gol in stagione, ha capacità ottime di protezione palla ma occupa zone troppo profonde per finalizzare/fare il Mckennie, che è ciò che manca adesso”.

 


Tags: juventus guerra Shakhtar

Articoli Correlati