Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 8 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Caso Maresca-Inter, il web sentenzia: Deve dimettersi

24/01/2021 08:51

Caso Maresca-Inter, il web sentenzia: Deve dimettersi |  Sport e Vai

Cosa sia successo realmente nel finale di Udinese-Inter è stato ormai sviscerato sin nei dettagli: prima la protesta di Conte che voleva più di 4 minuti di recupero, poi l'arbitro Maresca che lo ammonisce, quindi le reiterate proteste di Conte che viene espulso ma non smette di protestare e urla (con riferimento a Inter-Parma 2-2) "Sei sempre tu Maresca eh. Sei sempre tu Maresca. Anche al Var, sei sempre tu. Bravo Maresca", quindi il rosso anche a Oriali, dirigente dell'Inter, che ha protestato come e più di Conte. Infine la frase incriminata che avrebbe detto Maresca: "Bisogna accettare quando non si vince" che nel tunnel degli spogliatoi ha contribuito ad aumentare la tensione.

I tifosi si schierano contro Conte e Oriali

La vicenda è diventata virale sul web e la maggioranza dei tifosi prende posizione. Un interista scrive: "In realtà c'è una cosa che rimprovero a Conte. La sbroccata con Maresca per 1 minuto di recupero, dopo che ti sventola il giallo, la chiudi. Anche qui siamo nella sfera delle emozioni, Antonio era rimasto al rigore con il Parma non dato. Non l'hai persa per l'arbitro ieri", gli altri attaccano: "Vogliamo le dimissioni di Oriali dalla Nazionale italiana".

La rabbia monta su twitter:  "Conte e Oriali hanno stufato con queste patetiche sceneggiate. Il tutto x 30 secondi di recupero richiesti in una partita dove nulla c'èra da recriminare. Uno rappresenta pure la Nazionale. Penosi" e ancora: "Per una volta quei due clown hanno trovato un arbitro con le palle, che non accetta le loro continue aggressioni. Oriali in particolare dovrebbe vergognarsi, è anche dirigente della Nazionale".

Capuano chiede lo stop di Maresca

Giovanni Capuano dà un'altra interpretazione dei fatti. Il giornalista di Panorama twitta

Maresca fa benissimo ad espellere Conte che protesta e, ammonito, continua a farlo. Però nessun arbitro può permettersi di fare la morale a giocatori e dirigenti in campo. Se è vero che ha detto “bisogna sempre accettare non quando si vince” merita uno stop

I tifosi non ci stanno: "Cioè, fammi capire: un dirigente può entrare in campo a criticare il lavoro dell’arbitro e l’arbitro non può invece fare un mero commento sportivo?" e ancora: "Ma basta ad alleggerire sempre la posizione degli invasori di campo. Lo fanno ogni volta che non vincono" e infine: "Ma quale stop. Maresca idolo. Conte e Oriali finalmente espulsi, dopo decine di volte che sono passati impuniti per le solite minacce ed insulti in campo contro la "terna arbitrale"...".


Tags: conte oriali maresca

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE