Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 18 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

La Pramac punta in grande con Petrucci e Redding

01/03/2017 12:49

La Pramac punta in grande con Petrucci e Redding |  Sport e Vai

E' stata presentata la scuderia Octo Pramac Racing che in questo 2017 parteciperà alla sua quindicesima stagione nel Campionato del Mondo MotoGP. Cornice dell'evento lo splendido Castel dell’Ovo sul golfo di Napoli.Resta invariata la formazione e in sella alle Ducati Desmosedici, rispettivamente GP17 e GP16, ci saranno Danilo Petrucci e Scott Redding. Danilo Petrucci, durante il lancio della scuderia e a margine dell’evento, ha commentato la sua stagione in sella ad un prototipo come quello di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, piloti ufficiali; la sua GP17 sarà la moto ‘laboratorio’ come è stata definita. “Ho fatto una grande crescita, se penso che fino a tre anni fa lottavo nella bassa classifica”, dice il numero 9. “Con una moto factory si possono vincere delle gare. L' obiettivo è migliorare il mio 2015, chiuso nei primi dieci”. Il 2016 di Petrucci è stato in salita, iniziato con l’infortunio nel precampionato a Phillip Island, complicatosi poi in Qatar. “Far meglio di due anni fa, non pensando alla passata stagione”. Prosegue il pilota Pramac. “Non sarà facile, del quinto al sedicesimo posto sono tutti vicini e girano sugli stessi tempi, fare la differenza è difficile”. Con la stessa moto del team il paragone con i due corridori ufficiali viene naturale e Petrucci parla di Lorenzo, “Credo che Jorge non abbia ancora espresso tutto il suo potenziale ma crescerà sicuramente; è la prima volta che deve adattarsi ad una moto; seguendolo ho visto che già sta cambiando il suo modo di guidare; la Ducati deve essere capita poco alla volta per scoprire i suoi molti punti di forza”. Termina con una battuta su Casey Stoner, collaudatore e iridato Ducati, velocissimo nei primi test della stagione, “Abbiamo un ottimo rapporto, ci conosciamo si da quando ho iniziato; mi consiglia e parliamo molto, diciamo che con me il suo ruolo è da coach”. Petrucci ha descritto la sua preparazione in vista della stagione, tanto lavoro in palestra e perdita di peso per iniziare al 100% il campionato. “Mi sono allenato duramente, con non mai, vorrei essere una delle colonne portanti di Ducati nel 2017”. Scott Redding, autore di una buona annata nel 2016 e terzo nel GP d’Olanda, afferma: “La speranza per la stagione 2017 è migliorare i risultati. Nei primi due test abbiamo cercato di lavorare per risolvere alcuni problemi tecnici. Il nostro obiettivo è essere in grado di fare bene dalle prime gare e sono molto fiducioso perché la GP 2016 ha dimostrato di avere un buon passo e ridurre il consumo dei pneumatici. Credo che in questa stagione saremo in grado di far bene soprattutto quando le condizioni ambientali e climatiche saranno incerte". Le livree delle due Desmosedici restano in continuità con quelle della passata stagione dove a dominare è il rosso spezzato dal bianco e da decisi particolari blu. La creazione del Reparto Corse di Borgo Panigale vestita Pramac Racing è stata salutata anche da due uomini del Team: Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati e Gigi Dall’Igna, direttore generale. Il legame tra Siena, sede della scuderia non ufficiale e Bologna è forte; il team Pramac non è un semplice satellite ma una scuderia direttamente supportata dalla fabbrica.


Tags: redding danilo petrucci ducati team pramac

Articoli Correlati