Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 11 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Plogging: lo sport svedese che aiuta a proteggere l’ambiente

29/04/2021 10:26

Plogging: lo sport svedese che aiuta a proteggere l’ambiente |  Sport e Vai

Quello di sport e ambiente è un binomio che negli ultimi tempi sta diventando sempre più importante, coniugando due aspetti fondamentali per il benessere fisico e psicologico: l’attività fisica e il contatto con la natura. C’è uno sport in particolare che riesce a coniugare alla perfezione questi due aspetti, e parliamo nello specifico del plogging (chiamato anche plogga). Di cosa si tratta nello specifico e cosa serve per praticarlo? Scopriamolo qui di seguito.

 

Lo sport più green che c’è

Il termine plogging è un neologismo formato dall’unione di “plocka upp” (che in svedese vuol dire “raccogliere”) e “jogging”, che indica la raccolta di rifiuti dispersi nell’ambiente mentre si passeggia o si corre in un’area verde, che può essere un bosco ma anche semplicemente un parco cittadino. Nato nel 2016 a Stoccolma da un’idea dello svedese Erik Ahlström, allenatore e storico ambasciatore del brand Salomon, questo particolare sport rappresenta dunque uno dei modi più ecofriendly per dedicarsi all’attività fisica. Il nobile scopo che è alla base di questo sport è il motivo per cui si sta diffondendo in tutto il mondo, attraverso eventi che raccolgono sempre più adesioni da parte di persone di ogni età, in particolare tra gli appassionati di running. Basti pensare che a Città del Messico è stato segnato il record di plogging, con ben 4000 persone che si sono riunite per svolgere questa attività in una sola giornata.

 

Cosa serve per fare plogging?

Essendo una particolare variante del jogging, che prevede non solo la corsa ma anche diversi momenti di sosta per la raccolta dei rifiuti dispersi nell’ambiente, è bene scegliere con cura le calzature che si andranno a indossare. Sarà infatti indispensabile poter contare su scarpe leggere ma anche stabili, ancora meglio se con suole antiscivolo, come quelle presenti nella collezione Timberland sul negozio di sport outdoor Addnature.it ad esempio. Occhio anche agli accessori: nello specifico sarà bene avere a portata di mano uno zainetto leggero e minimalista, insieme a un must have come la borraccia (possibilmente termica).

Per quanto riguarda gli strumenti adatti per la raccolta dei rifiuti, bisogna assicurarsi di proteggersi da tagli o ferite di qualsiasi tipo, non rare quando si maneggiano oggetti rotti o taglienti, che possono essere pericolosi. Sarà quindi necessario portare con sé un paio di guanti, avendo cura di sceglierli di uno spessore adeguato e fatti con materiale resistente come la gomma, ad esempio; anche l’acquisto di pinze raccogli rifiuti sull'e-commerce di fai-da-te, casa e giardino Manomano.it può essere di grande aiuto in un contesto di questo tipo. A tal proposito è bene sapere che esistono diverse versioni del plogging: alcuni si dedicano alla raccolta in fase di riscaldamento o di defaticamento, mentre altri cercano di raccogliere rifiuti per tutta la durata della corsa; a seconda dei casi, quindi, è possibile portare un’attrezzatura più o meno ingombrante per rendere il tutto più pratico. Altro oggetto indispensabile da avere con sé ovviamente sarà un sacchetto di plastica riutilizzabile abbastanza capiente per rifiuti di piccola e media grandezza.


Tags: svezia Plogging Jogging Erik Ahlström

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE