Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 19 Aprile 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Benitez rivela la sofferenza in Cina durante lockdown

21/03/2021 10:53

Benitez rivela la sofferenza in Cina durante lockdown |  Sport e Vai

Il suo nome è ancora accostato al Napoli in vista della prossima stagione, inserito nella lunga lista dei papabili come sostituto di Gattuso, ma piace anche in Premier. Quello che è sicuro è che Rafa Benitez non tornerà in Cina. L'allenatore spagnolo parla della sua esperienza in Oriente in un’intervista al Daily Mail ricordando di quando era impossibilitato a rientrare in Cina perchè il suo visto era scaduto e ha dovuto vivere e allenare la squadra mentre era rinchiuso in una stanza di albergo.

“Quella di quando sono tornato in Inghilterra e sono stato chiuso in casa non era una vera quarantena. La quarantena vera è quando sei in un albergo, ti bussano alla porta alle sette di mattina, all’una di pomeriggio e poi di nuovo alle sette di sera e ti danno il cibo e le mascherine, quando addosso hai un braccialetto col tuo nome e non puoi lasciare la stanza perchè sei sotto strettissimo controllo. Quella è una quarantena. È un qualcosa di totalmente differente. Guardavo le partite, leggevo, passeggiavo dentro la stanza. Quando ero a Hong Kong la mia prima stanza era di settanta passi, quindi potevo farmi una passeggiata all’interno. La seconda era più piccola, solo 50. E quindi passeggi, passeggi, passeggi, fai un po’ di palestra e qualche esercizio. La maggior parte dei canali TV è cinese, il calcio internazionale lo vedi di tanto in tanto sui notiziari, ma se vuoi vedere le partite devi farlo dal computer”.


Tags: cina benitez

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE