Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 26 Febbraio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Acquisti record: sul podio due club italiani

18/01/2021 19:53

Acquisti record: sul podio due club italiani |  Sport e Vai

Il calciomercato ha risentito in maniera fortissima della crisi legata al Covid19. A rivelarlo è la nuova edizione del rapporto Global Transfer Market pubblicato dalla Fifa e che tiene traccia di tutti i movimenti di calciatori a livello globale. Il 2020 ha segnato un anno decisamente negativo con il trasferimento di circa 17mila calciatori, il 5,4% in meno rispetto al 2019 segnando il primo calo nei trasferimenti dal 2010. E la situazione di crisi diventa ancora più evidente prendendo in considerazione il calo nel valore economico dei trasferimenti che è sceso del 23,4%. Sono stati spesi sul mercato 1,7 miliardi di dollari in meno rispetto al 2019.

I giocatori più pagati

La crisi legata alla pandemia ha colpito fortissimo anche le società italiane anche se non si direbbe stando al podio dei giocatori più pagati nel corso del 2020. Al primo posto in classifica c’è Kai Havertz, ingaggiato dal Chelsea per una cifra di circa 90 milioni di euro, alle sue spalle però troviamo Arthur arrivato alla Juventus dal Barcellona (ma nell’ambito dell’affare Pjanic) e Osimhen preso dal Napoli. Nella graduatoria dei 10 trasferimenti più cari ci sono anche Icardi e proprio Miralem Pjanic.

Club spendaccioni

Nonostante le difficoltà economiche le società italiane sono tra quelle che spendo di più con un bilancio tra entrate/uscite che le piazza al secondo posto a livello mondiale per valore. Juventus, Napoli e Inter i club italiani che spendono di più con i bianconeri che sono al quinto posto in assoluto.


Tags: juventus inter napoli

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE