Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 25 Giugno 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

2022: La nuova Italia di Mancini - Tra sconfitte e rinnovamenti

21/06/2022 10:09

2022: La nuova Italia di Mancini - Tra sconfitte e rinnovamenti |  Sport e Vai

Per la Nazionale Italiana è stato un anno davvero complicato. La Macedonia del Nord non ha permesso a Mancini di staccare il pass per la finale dei playoff e, come nel 2018, anche per il 2022 niente Mondiali. Poi, durante la Finalissima, la nazionale argentina ha battuto 3 a 0 la squadra tricolore e questo ha rappresentato l’ennesimo flop per i campioni Europei.

Sconfitta dopo sconfitta però, l’Italia non si è mai arresa e ha deciso di rinnovarsi. Questo dopo una serie di critiche nei confronti della Lega e del commissario tecnico, accusati di non dare spazio alle nuove generazioni. Ecco perché, in occasione della Nations League 2022, l’allenatore di Jesi ha compiuto un radicale cambiamento, proponendo in campo nuove leve.

Su quali saranno le loro effettive prestazioni e su quali risultati riusciranno a far ottenere alla Nazionale è tutto da vedere. Ma sono già pronte le scommesse, su più fronti. Le giocate sportive singole sui calciatori e su ciò che riusciranno a fare partita dopo partita vengono chiamate “scommesse marcatori” ma non sono mica le uniche tipologie di mercato.

Hai mai sentito parlare dell’exchange scommesse? Che ti permette di giocare, non contro il bookmaker, ma contro un altro scommettitore con quote contrapposte calcolate su differenti esiti della partita? Le scommesse exchange sono una modalità di puntata online che ti permette di creare le tue quote, non accettarle o cambiarle se non sei soddisfatto di quelle che ti vengono offerte dall’altro giocatore, ma i vantaggi sono, in verità, tantissimi ed è per questo motivo che ti consigliamo di leggere questa guida al betting exchange spiegato facile.

Focalizziamo adesso la nostra attenzione su quali sono, nel dettaglio, i nuovi giocatori di Mancini.


I nuovi talenti

Chi sono i nuovi talenti della nazionale che l’allenatore ha schierato in campo in occasione della Nations League 2022? Il ct ha voluto una graduale ricostruzione della squadra, evidenziando il “centravanti” come uno dei problemi principali da sistemare. Ecco alcuni tra i nuovi esordienti in campo:

  • Gnonto
  • Frattesi
  • Cancellieri
  • Dimarco
  • Gatti

Facciamo un piccolo focus su ciascuno di essi.


Gnonto

Wilfred Gnonto è stato considerato da Mancini come una promessa del calcio. A soli 18 anni, si è distinto fin da subito per le sue doti calcistiche ed è stato notato, per la prima volta, all’età di 9 anni durante un torneo organizzato da una scuola calcio locale. Con l’Under17 nerazzurra ha vinto il campionato nel 2019, segnando al suo debutto contro la Juventus. Quali sono le qualità di questo giovane calciatore? La velocità, un’ottima tecnica di base, una perfetta capacità nel dribbling.


Frattesi

Frattesi, centrocampista del Sassuolo oltre che della nazionale italiana, ha conquistato una Coppa Italia con la primavera della Roma, oltre che una Supercoppa. Ma è con il Sassuolo che ha dimostrato tutte le sue capacità: incredibili doti atletiche, aggressivo al punto giusto e rapido nei movimenti; insomma, perfetto per la nazionale.


Cancellieri

Matteo Cancellieri è chiamato anche il “baby attaccante del Verona” oltre che dell’Italia di Mancini. In serie A ha giocato poco più di 200 minuti ma per la squadra tricolore è pronto a dare il massimo. Il ragazzo ha acquisito esperienza nel settore giovanile della Roma prima di essere stato acquistato dal Verona durante la stagione 2020-21. Cancellieri è un esterno offensivo, molto veloce e dotato di grande tecnica grazie alla quale riesce facilmente a saltare gli avversari. Ma non finisce qui. Viene considerato anche un giocatore piuttosto versatile, che può giocare anche come trequartista di destra.


Dimarco

Federico Dimarco ha destato parecchia attenzione, giocando con diverse squadre: Ascoli, Empoli, Sion (squadra svizzera) Parma e Inter (sua attuale club). In ognuna di queste esperienze ha sempre messo in mostra le proprie qualità: essere un esterno offensivo, che ha giocato anche come terzino sinistro, straordinario nei cross e con grande tecnica in campo.


Gatti

Federico Gatti, a soli 24 anni, è stato chiamato dalla Juventus per la prossima stagione. La storia del difensore originario di Rivoli è piuttosto curiosa, in quanto, per guadagnarsi da vivere, prima di realizzare il suo sogno il ragazzo ha lavorato sia come muratore che come serramentista. La sua scalata nel mondo calcistico è iniziata nel 2017, giocando in serie D per il Verbania. Le sue doti? Lo definiscono come un giocatore davvero energico, inarrestabile e tenace in campo; ma anche come un calciatore versatile, che ha inizialmente ricoperto il ruolo da centrocampista per poi essere schierato in difesa.


Conclusioni

Roberto Mancini è convinto: vuole far ripartire la nazionale dai giovani, puntando tutto sui nuovi talenti. Il suo obiettivo è dare nuova linfa alla squadra, nuova motivazione, schierando in campo giovani più freschi e con un’immensa voglia di vincere e farsi notare. Riuscirà il commissario tecnico a realizzare i suoi obiettivi??


Tags: roberto mancini Federico Dimarco Davide Frattesi Gnonto Matteo Cancellieri Federico Gatti

Articoli Correlati