Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 15 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Serie A: storia, regolamento, curiosità del campionato italiano

07/02/2021 17:01

Serie A: storia, regolamento, curiosità del campionato italiano |  Sport e Vai

La Serie A è il massimo campionato di calcio italiano. Dalla stagione 1998-99 per motivi di sponsorizzazione assume la denominazione di Serie A Tim.

INDICE

1. Regolamento
2. Storia
3. Squadre
4. Statistiche
    4.1 Squadre
    4.2 Giocatori
5. Curiosità

1. REGOLAMENTO

La Serie A è composta da 20 squadre e organizzata con la classica formula del girone all’italiana (ovvero con gare di andata e ritorno). Al termine del campionato la prima classificata vince lo Scudetto ed è ammessa alla fase a gironi di Champions League, insieme alle squadre classificatesi dal secondo al quarto posto. La quinta classificata e la vincitrice della Coppa Italia accedono ai gironi di Europa League, mentre il sesto posto dà accesso al secondo turno preliminare della competizione. Le ultime tre classificate retrocedono in Serie B. Qualora due o più squadre chiudano il campionato a pari punti vanno considerati in ordine i seguenti criteri per la definizione della classifica finale: classifica avulsa (risultati delle gare tra le formazioni interessate), differenza reti degli scontri diretti, differenza reti totale, maggior numero di gol segnati, sorteggio.

2. STORIA

Nei suoi primi anni di storia il campionato italiano di calcio è profondamente diverso dall’attuale. Nato ufficialmente nel 1898, per oltre due decenni il torneo si sviluppa attraverso gironi territoriali e una fase finale nazionale, che vedono il dominio quasi incontrastato di Genoa e Pro Vercelli. Nel 1925 viene introdotta la patch dello scudetto, che la squadra vincitrice del campionato può indossare sulla maglia nella stagione successiva, ma è la stagione 1929-30 a fare da spartiacque nella storia calcistica del nostro Paese, perché il campionato diventa a girone unico e prende il nome di Serie A. Da allora il regolamento è rimasto pressoché invariato: le modifiche più importanti riguardano i punti per vittoria, che dalla stagione 1994-95 sono 3 contro i 2 delle edizioni precedenti, e il numero di  squadre partecipanti, che a seguito del caso Catania sono stabilmente 20 dalla stagione 2004-05 mentre prima variavano tra le 16 e le 18. 

3. SQUADRE

Inter
Juventus
Milan
Napoli
Roma 

4. STATISTICHE

4.1 Squadre

La Juventus è la squadra che ha vinto il maggior numero di scudetti (35, oltre a due revocati), seguita da Milan e Inter entrambe a 18: sono, queste, le uniche tre società ad aver conquistato più di 10 titoli e a poter quindi sfoggiare la stella commemorativa (una per ogni dieci successi) introdotta nel 1958 su idea di Umberto Agnelli. Sedici squadre hanno vinto almeno una volta il campionato dal 1898 a oggi, ma di queste solo dodici si sono laureate campione d’Italia da quando esiste il girone unico. Per quanto riguarda le partecipazioni, l’Inter è l’unica squadra ad aver sempre militato in Serie A, seguita da Juventus e Roma (retrocesse una volta) e Milan (due retrocessioni). La squadra con la più lunga striscia di scudetti è la Juventus, attualmente a quota nove titoli consecutivi (2012-20). I bianconeri detengono anche il record di punti conquistati in una stagione (102 nella stagione 2013-14) e di gare consecutive in testa al campionato (76, striscia interrotta dopo il declassamento all’ultimo posto della stagione 2005-06). E’ dell’Inter invece il record di vittorie consecutive (17 nella stagione 2006-07).

4.2 Giocatori

Gianluigi Buffon è il giocatore con più presenze in Serie A, avendo superato nella stagione 2019-20 il precedente record di 647 di Paolo Maldini, che rimane il calciatore ad aver disputato più campionati di Serie A (25) insieme a Francesco Totti. Il Pupone è secondo nella classifica dei gol segnati con 250 reti, dietro all’irraggiungibile Silvio Piola (274 marcature). L’argentino Gabriel Batistuta è il giocatore che ha segnato in più giornate consecutive, ben 11 nella stagione 1994-95 con la maglia della Fiorentina. Il primato di presenze consecutive nel massimo campionato italiano appartiene infine a un altro portiere della Juventus, Dino Zoff, in campo per 332 gare di fila dal 1972 al 1983 (due di queste giocate con la maglia del Napoli). 

5. CURIOSITA’

Cinque edizioni del campionato non sono state disputate a causa dei conflitti mondiali: le stagioni che vanno dalla 1915-16 alla 1918-19 e il biennio 1943-45. Lo scudetto 1926-27 è tuttora non assegnato a causa di uno dei primi scandali del calcio italiano, il cosiddetto caso Allemandi, che costa al Torino la revoca del titolo appena conquistato. Il club granata è purtroppo protagonista anche della tragedia di Superga nel 1948, quando l’aereo che trasporta il Grande Torino, una delle squadre più forti e vincenti di sempre, si schianta contro il colle di Superga. Il 1980 è l’anno del Totonero: il calcioscommesse coinvolge diversi club italiani e costa la retrocessione in Serie B a Milan e Lazio. Lo scandalo più famoso resta comunque Calciopoli, che nel 2006 stravolge gli equilibri del calcio italiano e porta alla retrocessione in Serie B della Juventus, alla quale vengono anche revocati gli scudetti conquistati nelle due stagioni precedenti (uno non assegnato, l’altro assegnato a tavolino all’Inter).


Tags: classifica scudetto regolamento

Articoli Correlati