Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 25 Giugno 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Zola: Io portai la 10 di Maradona, ora la merita Insigne

16/10/2017 10:47

Zola: Io portai la 10 di Maradona, ora la merita Insigne |  Sport e Vai

E' temuto anche da Guardiola, che domani se lo ritroverà di fronte, sta trascinando il Napoli nel pieno della sua maturità ed è normale allora che torni d'attualità per Insigne il sempreverde tema della maglia numero 10. La casacca che fu di Maradona è stata ritirata in onore al Pibe ma chissà che un giorno non possa essere proprio lo scugnizzo azzurro a rivestirla. Per un grande ex come Gianfranco Zola sarebbe una cosa giusta. Il fantasista sardo lo dice a Il Mattino: “Sono contento per Lorenzo, cresciuto notevolmente in questi anni. Ha saputo conquistare lo status di grande calciatore attraverso il lavoro, il gioco, i risultati, i gol importanti come quello alla Roma: tutto questo gli ha conferito autorità. La regola vale oggi come ieri: un grande campione non nasce da un giorno all’altro, si costruisce nel tempo e Insigne si è conquistato tutto meritatamente in un contesto che lo valorizza. Se merita la 10? Parlo della mia esperienza personale. Il Chelsea volle ritirare la 25, il numero della mia maglia. Un grande gesto di attenzione, però io sarei contento se il club volesse riassegnarla e lo dico sulla base dell’esperienza che feci a Napoli quando indossai la 10 di Maradona. Fu un onore e una responsabilità, però mi diede tanto sotto l’aspetto energetico. Uno stimolo in più. Potrebbe avere lo stesso effetto su Insigne, però io non sono Diego,non tocca a me decidere”. Zola è entusiasta di questo Napoli: “Ho studiato a fondo il gioco del Napoli. Mi piacciono le squadre che propongono un calcio piacevole e questo gli uomini di Sarri riescono a farlo perché hanno una grande capacità di uscire e di fare il massimo nella gestione del pallone, in qualsiasi situazione si trovino. Osservateli: non buttano mai via la palla e hanno una capacità unica di muoverla in spazi stretti. Sanno controllare la partita con fraseggi corti, sono bravissimi ad attaccare gli spazi. Mi auguro che sia l’anno giusto. Per il Napoli e anche per il campionato perché negli ultimi sei anni c’è stato un assoluto dominio della Juve. Ecco, la vittoria del Napoli sarebbe una boccata di ossigeno per il campionato, oltre che un premio per il lavoro della squadra e la passione della città”.

 

Stefano Grandi


Tags: napoli gianfranco zola insigne

Articoli Correlati