Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 4 Dicembre 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Spalletti: Non garantisco niente, avete visto chi abbiamo ceduto?

02/09/2022 13:28

Spalletti: Non garantisco niente, avete visto chi abbiamo ceduto? |  Sport e Vai

E' durata poco la seconda luna di miele di Spalletti col Napoli. Sono bastati due pari di fila e soprattutto la prova incolore con il Lecce a rimettere il tecnico di Certaldo nel tritacarne della critica. Crocefisso l'allenatore azzurro per il massiccio turnover, l'utilizzo di giocatori ancora non in condizione e l'approccio in casa con le piccole che già l'anno scorso era costato carissimo. Domani c'è la Lazio di Sarri e Spalletti ammette gli errori col Lecce: "Muovere la palla con meno tocchi e con più qualità. Il calo di Kvara? Sono cose normali che dipendono anche dall'avversario che si trova davanti e dalla condizione, viene da un paese diverso, è abituato a cose differenti, un po' di adattamento ci vuole sempre. Per trovare una scorciatoia a questo si bruciano più energie e ti viene a mancare qualcosa. I nuovi comunque cominciano a conoscersi".

Poi un messaggio all'ambiente: "Io sono felicissimo di essere ancora l'allenatore del Napoli e le mie ambizioni sono di un livello di qualità che altri non ci arrivano, ma non posso garantire niente. Se volete alleno il Napoli se no mi adeguo alle richieste. Io non avverto niente, ma pure se lo avverto non modifico niente del mio comportamento e del mio lavoro. Vivo per creare allenamenti fatti bene e sviluppare un grande gioco, piacevole per sportivi di palato fine come quelli del Napoli. Ma a si mette sempre con vincere o morire ed a me garba poco, se non vinci hai fallito... e io non so se vinco, la direzione è quella lì. Quelli andati via li avete visti o vi serve lo schema? Bisogna riorganizzare la squadra, si cambiano i pronostici in base a ciò che è successo il giorno prima. Le personalità erano quelle lì, è un percorso di crescita, lo si può fare più velocemente o lentamente ma c'è da farlo e serve un po' di tempo per diventare un gruppo come l'anno scorso, io l'avevo messo in conto nel nuovo ciclo di giocatore".

Su Raspadori Spalletti dice: "E' un calciatore duttile, sa reggere la palla addosso, non gli dà fastidio la marcatura perchè ha forza muscolare, in questa liquidità di calcio può fare la punta esterna, il trequartista, la mezzala e anche la prima punta. L'unica via comunque per far crescere i nuovi è farli giocare. Col Lecce siamo stati sotto livello

Senza Lobotka la palla si muove ancora lentamente: "Secondo me Ndombele è un gran giocatore e sa far muovere la palla, ha sempre lo specchietto retrovisore ben angolato, quando guarda davanti ha delle imbucate di gran qualità, ha un gran tiro e un grande impatto fisico. Bisogna elevare un po' il tutto e farlo giocare qualche volta".


Tags: napoli spalletti sarri

Articoli Correlati