Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 9 Agosto 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Spalletti: Napoli ambiente ideale per due campioni, con lo Spartak 4-5 cambi

29/09/2021 14:37

Spalletti: Napoli ambiente ideale per due campioni, con lo Spartak 4-5 cambi |  Sport e Vai

"Gli esami non finiscono mai", amava ripetere il grande Eduardo De Filippo. Per il Napoli primo in classifica ogni sfida è un test di maturità da superare, comprese quelle in Europa, competizione che gli azzurri non vogliono assolutamente snobbare come magari è accaduto in qualche occasione in passato. Per il Napoli è in programma un esame di russo e Spalletti conosce bene gli avversari di domani: da ex tecnico dello Zenit, per lui è quasi un derby. Ecco le sue parole in conferenza stampa:

"Quello che chiedo alla squadra contro lo Spartak è di continuare a migliorare partita dopo partita. Se si prende in esame l'ultima col Cagliari, ci rendiamo conto di come con le cinque sostituzioni le gare si siano allungate. Chi è entrato ha dato qualità fino agli ultimi minuti. Si segna di più in serie A, anche grazie al lavoro degli allenatori giovani che tentano di avvicinare più possibile il nostro calcio ai livelli europei, pressando alto, costruendo dal basso e recuperando palla in area avversaria. Ripeto, avere la possibilità di fare tanti cambi nella parte finale dà modo di cercare fino alla fine il gol attraverso il gioco e la qualità". 

Quindi su Lozano e Osimhen:

"Lozano era un po' in ritardo a causa dell'incidente estivo, ora lo vedo motivato, sorridente e Napoli mi sembra l'ambiente adatto per lui. La stessa cosa la penso di Osimhen: sono nell'ambiente, nella situazione giusta per dare il meglio. Tutti gli infortunati hanno recuperato e sono disponibili per domani, ci dispiace aver lasciato fuori Ghoulam che è un giocatore importante, in grado di dettare i tempi al gruppo. Il pubblico può darci una grossa mano, io poi allo stadio Maradona mi sono emozionato anche quando era vuoto e ci ho messo piede per la prima volta". 

L'allenatore del Napoli tira fuori poi una massima contadina:

"Io mi diverto quando la partita finisce e abbiamo vinto, per noi contadini sognare non è mai prudente, si comincia già a guardare al raccolto di domani e se la stagione cambia si rischia di rimanere senza frutti. Turnover? Quei tre-quattro calciatori che si potranno risparmiare per la partita successiva contro la Fiorentina ci saranno. Quattro e mezzo diciamo. In questo momento bisogna mettersi tutti a disposizione. Nella difesa che non prende gol ci sono anche i rientri di Insigne di 70 metri, la propensione al sacrificio, la vicinanza tra i giocatori".

Infine un invito a non sottovalutare i russi:

"Lo Spartak ha perso la prima partita in casa e potrebbe sembrare una squadra doma, in realtà ha perso una gara immeritatamente, sbagliando diversi gol e subendone uno dal Legia in modo incredibile al 93'. Per loro questa è la partita decisiva, se perdono anche questo sono praticamente fuori. In Russia tengono tantissimo al confronto europeo, giocare in Italia è uno stimolo in più per loro e inoltre sono abituati a lottare. Ci vorranno qualità di gioco e impatto fisico per affrontarli al meglio".


Tags: napoli luciano spalletti spartak mosca

Articoli Correlati