Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 17 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Solito Ibra, fa scoppiare putiferio anche in Svezia

26/03/2021 10:40

Solito Ibra, fa scoppiare putiferio anche in Svezia |  Sport e Vai

Un assist decisivo e le solite polemiche. Il debutto-ritorno di Zlatan Ibrahimovic nella nazionale svedese è bagnato dal successo, seppur striminzito (1-0 sulla Georgia), ma anche dalle ormai consuete discussioni sull'attaccante. 

Ibra e l'inno

Tutto era cominciato bene, con l'inno svedese cantato dal milanista come richiestogli dal Ct: "Ho dovuto studiarlo, l'ho imparato. È stato bello cantarlo. Se ho cantato bene? Insomma… chiedete a Isak che stava accanto a me". Poi l'assist per il gol vittoria di Claesson: "Era vicino a me, mi aveva appena chiamato dicendomi 'sono dietro di te, Zlatan!'. Sapevo dove fosse, allora ho controllato il pallone col petto e l'ho passato indietro, così Viktor ha potuto segnare. Tutto qua". E anche un pizzico d'emozione: "Ho sentito le farfalle nello stomaco. Nessuna pressione ma ero emozionato, è stato bello, una grande sensazione".

Ibra re di Svezia

Le discussioni sono cominciate dopo che Re Zlatan sui social si è mostrato sul serio come un re, con un post su Instagram in maglia svedese e didascalia: "Re Carlo Gustavo XVII", in pratica il successore dell'attuale sovrano (Carlo Gustavo XVI). "Altro che re, tu sei Dio", ha commentato qualcuno. Molti, però, si sono indignati. Soprattutto i tifosi svedesi: "Basta con queste buffonate". 


Tags: milan ibrahimovic svezia

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE