Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 30 Giugno 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Skriniar ricorda caso-Eriksen e spiega perché non capiva niente

13/01/2022 14:18

Skriniar ricorda caso-Eriksen e spiega perché non capiva niente |  Sport e Vai

E' MIlan Skriniar il protagonista dell'intervista messa in onda da Dazn. Il difensore dell'Inter parla di tutto, dalla canzone che ascolta prima delle gare ("Quella nuova dell'Inter. La ascoltiamo sempre in pullman, una cuffia la metto io e una Gerry. Sarebbe Bastoni. Gerry, come la giraffa. È altissimo, ha questo collo lungo e lo chiamo in questo modo.  La ascoltiamo sempre in pullman. Non ascoltiamo solo questa, ascoltiamo sempre le canzoni italiane") allo studio degli avversari ("Non è che li studio...Però gioco in Serie A ormai da cinque anni, non dico che sono sempre gli stessi giocatori ma guardo tanti video dei giocatori avversari, sicuramente anche loro lo fanno, quindi è un po' più facile leggere le giocate") e aggiunge parlando di Inzaghi

"Mi trovo molto bene, ma non solo io, penso che tutti i ragazzi si stanno trovando molto bene. È come fosse uno di noi. Giocava ancora un po' di anni fa, è una persona per bene. È come una sorta di compagno di squadra. Ci troviamo molto bene davvero".

Struggente il pensiero su Eriksen:

 
Il sogno è la fascia di capitano

"Mi piacerebbe sicuramente, perché essere capitano dell'Inter è una cosa bellissima. Però non penso questo. Secondo me non è capitano solo chi ha la fascia al braccio, ma chiunque in campo può metterci del suo, aiutare la squadra ed essere capitano. La seconda stella? L'obiettivo è quello e stiamo lavorando per quello. Siamo un gruppo forte e lo stiamo dimostrando ogni giorno. Abbiamo giocatori fortissimi e uno staff fantastico, ci troviamo bene e spero che continueremo così fino all'ultima giornata. Poi vediamo cosa succede, ma l'obiettivo è la seconda stella, un sogno per noi".


Tags: inter eriksen Skriniar

Articoli Correlati