Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 17 Gennaio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Serie A, Verona-Lazio 1-2: rimonta vincente dei biancocelesti

27/09/2015 16:52

Serie A, Verona-Lazio 1-2: rimonta vincente dei biancocelesti |  Sport e Vai
VERONA – Impresa della Lazio che vince in rimonta a Verona in 10 contro 11. Sena Toni e Pazzini i veneti sono spuntati, trovano casualmente il gol del vantaggio ma non riescono ad arginare lo strapotere della squadra di Pioli che non si è mai data per vinta ed è riuscita nella ripresa prima a pareggiare e poi a vincere con la rete decisiva di Parolo a 4’ dalla fine. Il primo tempo è un mezzo incubo per la Lazio che domina in lungo e in largo, chiede un rigore all’8’ per intervento dubbio di Helander su Anderson, sfiora la rete a più riprese ma viene punita alla prima vera disattenzione, quando dopo 33’ il Verona passa. Cross teso di Viviani, con Juanito che centra in spaccata la traversa. Poi la difesa della Lazio si addormenta ed Helander segna di testa. La reazione biancoceleste è rabbiosa e porta ad altre due occasionissime con Basta anticipato in extremis da Jankovic sotto porta e con Djordjevic che non aggancia sotto rete su grande assist di Lulic. La musica non cambia nella ripresa: il Verona si difende e prova a pungere in contropiede e la Lazio spinge senza freni. Dopo tre palle-gol sprecate, con Felipe Anderson che manda a lato, Milinkovic-Savic anticipato miracolosamente da Halfredsson e Djordjevic che si divora un gol fatto a pochi metri dalla porta, dopo strepitosa azione di Lulic, il pari arriva su rigore – per fallo di Sala sul neo-entrato Keita - al 18’ con Biglia che trasforma dagli undici metri. Il Verona è alle corde e stringe i denti, i biancocelesti premono sull’acceleratore: Mauri spara alto sulla traversa da buona posizione, Anderson è una spina perenne nel fianco degli scaligeri ma a 10’ dalla fine, dopo un intervento provvidenziale di Moras su punizione di Biglia, a frenare gli impeti laziali arriva l’espulsione di Mauricio, al secondo cartellino giallo. Nonostante l’inferiorità numerica però al 41’ arriva il gol partita con un siluro nell’angolino di Parolo. HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Pisano, Moras, Helander, Souprayen; Greco (Bianchetti dal 16’ st), Viviani, Hallfredsson (Matuzalem dal 33’ st); Sala, J. Gomez (Wszolek dall’11’ st), Jankovic.  A disp. Coppola, Gollini, Albertazzi, Winck, Zaccagni. All. Mandorlini. LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Lulic; Biglia, Parolo; Felipe Anderson (Hoedt dal 36’ st), Milinkovic-Savic, Kishna (Mauri dal 16’ st); Djordjevic (Keita dal 17’ st) . A disp. Berisha, Guerrieri, Radu, Patric, Braafheid, Seck, Cataldi, Onazi, Morrison. All. Pioli.  ARBITRO: Giacomelli di Trieste RETI: Helander (V) al 33’ pt, Biglia su rig. (L) al 18’, Parolo (L) al 41’ st NOTE: Espulso Mauricio (L) per doppia ammonizione al 35’ st. Ammoniti Halfredsson (V), Mauricio (L), Lulic (L), Sala (V), Parolo (L)

Tags: lazio verona toni Mauri biglia parolo pioli . helander

Articoli Correlati