Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 24 Luglio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Serie A, Inter-Catania 0-0: nuova delusione sotto gli occhi di Thohir

26/01/2014 17:02

Serie A, Inter-Catania 0-0: nuova delusione sotto gli occhi di Thohir |  Sport e Vai

MILANO –  I cori ostili e gli striscioni arrabbiati dei tifosi erano per Fassone e Branca, ma il messaggio generale della curva interista era tutto per Thohir. Il tycoon indonesiano è tornato in tempo per assistere all’ennesima partita deludente dell’Inter, che non è riuscita a battere neanche il fanalino di coda Catania. Quando De Marco ha fischiato la fine, sancendo uno 0-0 che suona ancora come uno schiaffo al minimo sindacale delle ambizioni dell’Inter, San Siro è una bolgia. I fischi arrivano dritti al cuore di giocatori e staff tecnico con una classifica impietosa che vede la squadra scivolare sempre più indietro. Una sola vittoria nelle ultime 9 partite è lo score avvilente dei nerazzurri. Dovrà aggiustare tutto in 5 giorni il magnate asiatico, sbloccando un mercato anemico e dando a Mazzarri elementi di valore. Allo stato il vortice di gennaio ha solo danneggiato l’allenatore, che ha di fatto “perso” Guarin prima del tempo senza ottenere nulla in cambio. Che basti però qualche ritocco a trasformare quest’Inter è però tutto da vedere perché la squadra è apparsa anche oggi irriconoscibile, abulica e spaventata. Il primo tempo ha legittimato i malumori dei tifosi: una palla gol clamorosamente mancata da Milito che aveva sfruttato un pasticcio difensivo di Izco, un paio di occasioni per Rolando e Cambiasso sono il magro bilancio di 45’ nervosi con i nerazzurri ad esercitare uno sterile possesso palla che ha il solo effetto di agevolare le misure difensive dei siciliani. Partiti con l’idea di arroccarsi in area, gli etnei hanno preso coraggio col passar dei minuti e si sono fatti vedere anche in attacco. E se la prima frazione è stata deludente il secondo peggio è parso addirittura peggio. Mazzarri perde anche Cambiasso per infortunio ma la sua squadra è senza idee e sempre più impaurita col passar dei minuti. Vano il forcing finale, lo 0-0 non si sblocca (poteva addirittura segnare il Catania in contropiede) e il Meazza fa partire la contestazione.

INTER (3-4-2-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus (Botta dal 37’ st); Jonathan, Kuzmanovic, Cambiasso (Taider dal 17’ st), Nagatomo; Alvarez, Palacio; Milito. A disp.Castellazzi, Carrizo, Zanetti, Andreolli, Icardi, Kovacic, Ranocchia, Samuel. All. Mazzarri.
CATANIA (5-3-2): Frison; Peruzzi (Almiron dal 28’ st), Bellusci (Gyomber dal 23’ st), Legrottaglie, Rolin, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Leto (Castro dal 25’ st), Bergessio. A disp. Andujar,  Ficara,  Plasil, Lopez, Guarente, Boateng,  Keko, Capuano. All. Maran.
Arbitro: De Marco di Chiavari

Note: Ammoniti Rinaudo (Ca), Kuzmanovic (I), Legrottaglie (Ca)

 

 

 


Tags: inter mazzarri catania milito branca palacio fassone izco guarin thohir

Articoli Correlati