Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 24 Maggio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

San Siro stregato per gli arbitri, dopo Serra anche Sacchi fa flop

20/01/2022 08:24

San Siro stregato per gli arbitri, dopo Serra anche Sacchi fa flop |  Sport e Vai

Chiamatela la maledizione di San Siro: per gli arbitri lo stadio Meazza di questi tempi è davvero un terreno minato. Dopo l'erroraccio di Serra di lunedì anche per Sacchi ieri, in coppa Italia per Inter-Empoli, è stata una serata da dimenticare. Non paragonabili gli errori dei due, sia chiaro: per il fischietto di Macerata non ci sono state grosse polemiche e decisioni che hanno condizionato il match ma il merito è soprattutto del Var, intervenuto a correggere la sua topica più clamorosa.

 

La partenza è col piede sbagliato per Sacchi: primo episodio al 3' quando per un contrasto falloso con Simone Romagnoli è costretto ad uscire subito Correa, con un serio problema al bicipite femorale. L'attaccante dell'Inter stava andando via palla al piede ma per Sacchi c'è solo fallo, neanche l'ammonizione.  Nuova distrazione dell'arbitro al 28' quando Vecino in corsa subisce una leggera trattenuta che permette all'Empoli di ripiegare e recuperare senza che ci siano interventi del direttore di gara. Nuova ammonizione mancante al 37', quando Romagnoli trattiene Gagliardini sulla linea laterale ma l'arbitro fa proseguire con lo sguardo incredulo del centrocampista.

Errore pro-Inter al 46' quando  D'Ambrosio si aggiusta il pallone con il braccio in zona laterale e quasi si ferma dando per scontato il fischio  ma Sacchi fa proseguire. Al 61'  dopo il gol di Bajrami i giocatori dell'Inter reclamano per un presunto fallo ai danni di Vecino all'inizio dell'azione. Giua al VAR però non rileva nulla da segnalare e la rete viene convalidata.

L'episodio più clamoroso al 72'  quando Sacchi  fischia rigore a favore dell'Empoli per un presunto fallo di mano di Dumfries che respinge un tiro di Cutrone. In realtà l'olandese ribatte con il corpo. A salvare l'arbitro è Giua che lo richiama al VAR per cancellare una decisione che sarebbe stata clamorosa. Infine al 76'  è regolare la posizione di Cutrone sul gol del 2-1. Dimarco tiene in gioco l'attaccante e il VAR conferma la prima decisione dell'assistente Bottegoni.


Tags: inter sacchi Marco Serra

Articoli Correlati