Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 2 Marzo 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Roma, Garcia: Non sono perfetto ma mai visti tanti infortuni

07/02/2015 13:48

Roma, Garcia: Non sono perfetto ma mai visti tanti infortuni |  Sport e Vai

Dovesse mancare anche Totti domani a Cagliari, visto che il capitano è influenzato e non si è allenato, la Roma si ritroverebbe l’ennesimo uomo in meno proprio nel momento più delicato della stagione. L’eliminazione in coppa Italia ha messo a nudo definitivamente problemi di condizione e di mentalità e Garcia sta vivendo ore difficili. Il tecnico della Roma ammette di non essersi mai trovato in una simile emergenza: “Mai avuti tanti infortunati ma daremo il massimo. Chi andrà in campo sa che deve fare di tutto per ottenere il successo e non far rimpiangere chi non c'è". L’episodio dell’infortunio di Ibarbo è stato tra i più sconcertanti con l’ex Cagliari mandato in campo allo sbaraglio quando non era guarito. Garcia prova a difendersi:"Lui era guarito dall'infortunio al polpaccio, ma ha un tendine rotuleo da sorvegliare: se abbiamo preso un rischio, lo abbiamo preso in partita. Si era allenato a parte e avevamo valutato che poteva giocare 20 minuti. E' entrato bene, mi è piaciuto. Il giorno dopo poi bisogna allenarsi, ma non abbiamo fatto una seduta pazzesca. Non si è infortunato allo stesso muscolo: io la chiamo fatalità". Per la prima volta forse da quando è seduto sulla panchina giallorossa le critiche pesanti hanno colpito anche lo stesso Garcia:"Lavoriamo ogni giorno, siamo secondi. Peccato per la Coppa Italia, ma vogliamo dare il 100% nelle altre due competizioni. Nessuno è perfetto, nemmeno io. Facciamo di tutto per portare la Roma più in alto possibile, non solo per il presente, lavoriamo anche per il futuro. Mi sembra che la stagione non si ferma alla prossima gara, ce ne sono tante altre. Ma dobbiamo fare un'ottima gara domani. Non bisogna paragonare la stagione scorsa con quella attuale. Lavoriamo su tutto: penso che dobbiamo prendere meno gol e essere più efficaci in attacco. Ci impegniamo tutti i giorni in allenamento per migliorare". Per il tecnico della Roma non è vero che la squadra sia stata caricata da troppe pressioni:"Non credo, sinceramente. Io ho voluto fare in modo che i giocatori capiscano che in questo momento di difficoltà devono fare di più ed essere consapevoli di avere una squadra che può lottare fino alla fine. I calciatori fanno di più anche terminando con più benzina nel motore. Quello che fa tutto lo staff e dare un po' di più per dare la spinta necessaria per tornare alla vittoria".

LE RESPONSABILITA’ - Sabatini ha detto che Garcia ha detto no a offerte irrinunciabili per vincere lo scudetto qui: "Io sono venuto per vincere dei trofei. Posso solo dire che la Roma non è un trampolino. Ognuno ha le sue responsabilità per la situazione attuale. Allenatori, medici, dirigenti, tifosi, stampa... Il destino di questa Roma è non solo quello di lottare sempre per lo scudetto, ma anche in Europa. Questa cosa non si fa in un giorno, l'ho già detto. L'unica cosa che mi anima è ridare l'orgoglio alla città e ai tifosi, magari anche solo pensandoci, è ciò che voglio. La stagione non è l'obiettivo principale, il futuro della Roma è quello di una squadra importante in Italia e all'estero. Ora che le cose vanno male dobbiamo dimostrare di essere forti". Il Cagliari viene rispettato ma per l’allenatore della Roma la chiave è la prestazione dei suoi: “Loro hanno cambiato allenatore e con Zola stanno facendo bene. Sarà un piacere vederlo come allenatore. Come dico sempre, non dipende dall'avversario, ma da noi. Dobbiamo essere al massimo livello possibile per le possibilità del momento. Se siamo competitivi in ogni aspetto, avremo le nostre possibilità di vincere"

Stefano Grandi


Tags: Roma totti cagliari sabatini zola Garcia ibarbo

Articoli Correlati