Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 28 Novembre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Razzismo, Thuram risponde a Materazzi: Non sai, studia

15/10/2021 22:15

Razzismo, Thuram risponde a Materazzi: Non sai, studia |  Sport e Vai

Intervenuto sul palco del Salone del Libro di Torino, l'ex difensore della Juventus, Lilian Thuram, è tornato sulla vicenda razzismo, bacchettando Materazzi che, dopo la presa di posizione del francese, aveva spiegato:

Sono contro il razzismo, però Thuram non è mai uscito dallo stadio quando cantavano Materazzi figlio di p*****a. Questa è la discriminazione, per il bianco, per il nero e anche per il figlio di p*****a.

Presentando il suo libro Il pensiero bianco, l'ex difensore ha spiegato:

Ho scritto questo libro per cambiare punto di vista. Non si nace bianco, si diventa bianco. Perché si dice bianco, perché si dice nero? Occorre conoscere la storia per capirlo, c'è sempre dietro qualcosa, un motivo. Il razzismo nella nostra società deriva da una storia e per lottare bisogna conoscerla. Sul tema, in Francia siamo più avanti, ma bisogna parlare per cambiare le cose.

E ancora:

Bisogna capire tutto questo, ci vuole volontà per fare le cose per bene, partendo dall'educazione dei giocatori di Serie A. Ci sono giocatori che forse non capiscono di poter avere il coraggio. Non ne servono tanti, bastano pochi. Poche persone cambiano le cose, non la maggioranza. Bisogna trovare questi giocatori che hanno il coraggio e vedremo cambiare le cose.

Poi, in merito alle affermazioni di Materazzi, Thuram spiega:

Simpatico o meno, parliamo di qualcosa di imporante e con le sue affermazioni fa capire che non sa cosa sia la discriminazione. Se qualcuno t'insulta figlio di p******a, rimane un insulto contro di te. Se ti dice sporco negro o fa la scimmia, se ci sono bambini neri alla partita, questi bambini lo prendono per loro. Se dici a uno 'figlio di...' non lo prendi sul personale, ma esci e vai in giro lo fai con il tuo colore. Il razzismo è una cosa seria, attacca l'autostima ed è difficile quando sei visto come uno diverso. Quando si prende la risposta di Materazzi bisogna analizzarla molto bene, serve essere molto chiari: per me non ha capito, sta sbagliando. Gli direi: prendi dei libri, impara, capisci. Stai facendo dei paragoni che non c'entrano. Se poi pensa che sia giusto così, a quel punto non ha capito la violenza della discriminazione. Ci sono i libri e bisogna imparare per capire le cose.


Tags: razzismo marco materazzi lilian thuram

Articoli Correlati