Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 27 Giugno 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Qualificazioni Mondiali: Macedonia-Italia 2-3, Immobile salva Ventura

09/10/2016 22:27

Qualificazioni Mondiali: Macedonia-Italia 2-3, Immobile salva Ventura |  Sport e Vai

Macedonia-Italia

Vince l'Italia, ma quanta fatica. Gli azzurri passano in Macedonia (2-3) e si portano a quota 7 nel gironcino delle qualificazioni mondiali, gli stessi punti della Spagna ed uno in più di Israele ed Albania. Nota a margine: a poco più di un quarto d'ora dal termine, l'Italia era addirittura quarta con 4 punti, prima dello show di Immobile, bravo a salvare la nazionale dal baratro e ad evitare a Ventura, probabilmente, un lungo mese di processi e polemiche. 

Macedonia-Italia: sblocca Belotti

Il Ct azzurro ne cambia sei rispetto all'undici scelto per la Spagna. Confermata soltanto la difesa, con Bonucci, Romagnoli e Barzagli davanti a Buffon. A sinistra c'è De Sciglio, a destra Candreva preferito a Florenzi. Rivoluzione in mezzo: si rivede Verratti in cabina di regia, con Bonaventura e Bernardeschi mezzali. In attacco il duo Immobile-Belotti. Macedonia in campo con un prudentissimo 5-3-2, in cui i due attaccanti sono il palermitano Nestorovski ed il genoano Pandev. Gli azzurri provano subito a dettare i tempi del gioco, ma la prima occasione è macedone dopo appena 2': scambio Nestorovski-Pandev, frenato dalla tempestiva uscita di Buffon. Al 17' altro rischio: destro da fuori di Nestorovski e traversa clamorosa a salvare il portiere azzurro. E l'Italia? Il primo tiro in porta al 23': traversone di Candreva, tocco di Immobile e risposta di Bogatinov in corner. Da cui nasce il gol: cross dalla sinistra di Bernardeschi, perfetto inserimento di Belotti e palla in rete. Il vantaggio, tanto improvviso quanto immeritato, libera se non altro gli azzurri dai timori e dagli impacci dei primi minuti. Ma i pericoli continuano: prima dell'intervallo Nestorovski conclude debolmente di testa da ottima posizione, su invito di Aliovski. Sul rovesciamento di fronte, chance per Bonaventura che spedisce alto di testa dopo un'uscita a vuoto del portiere. 

Macedonia-Italia: il terribile uno-due

L'avvio di ripresa dell'Italia sembra convincente, con Immobile che non sfrutta subito una buona occasione per il raddoppio. Al 12', però, un incredibile passaggio errato di Verratti consente a Nestorovski di puntare Bonucci e di beffare Buffon con un destro di giustezza. Due minuti dopo, svista di Bernardeschi e la Macedonia si ritrova avanti: combinazione Pandev-Nestorovski, carambola verso Hasami che spara di prima intenzione e batte ancora Buffon. Ventura è infuriato ed opta subito per il doppio cambio: dentro Parolo e Sansone, fuori Bernardeschi e Bonaventura. Azzurri col 4-2-4 ma col morale sotto i tacchi, mentre la Macedonia ha le ali ai piedi. Si fa male Nestorovski, ma i padroni di casa sfiorano la terza rete con un difensore, Mojsov, su cui è provvidenziale Buffon. Al 30', quasi a sorpresa, l'Italia si ridesta. Verratti apre per Candreva, cross basso per Immobile che tocca di sinistro alla destra di Bogatinov. C'è un quarto d'ora per provare a vincere e gli azzurri prendono possesso della metà campo avversaria. Immobile reclama due rigori (non ce n'è neppure uno), Candreva impegna Bogatinov da posizione ravvicinata, così come Parolo su cui il portiere è addirittura miracoloso. Entra anche Eder al posto di Belotti e nel finale l'Italia passa. A Parolo viene annullato un gol per fuorigioco inesistente, va meglio ad Immobile che devia di testa un pallonetto di Candreva firmando il 2-3. 

Rino Dazzo


Tags: italia ciro immobile macedonia Belotti

Articoli Correlati