Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 28 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Pato tra nostalgia e ricordi: Che Milan con Ancelotti e Berlusconi

05/09/2017 12:50

Pato tra nostalgia e ricordi: Che Milan con Ancelotti e Berlusconi |  Sport e Vai

Sei anni, 150 presenze, 63 gol, uno Scudetto e una Supercoppa Italiana. Il passato al Milan è di Pato è la fetta più bella di una carriera cominciata prestissimo, interrottasi presto a certi livelli ma che il brasiliano vuol far ricominciare dalla Cina, dove si trova. L'ex Milan si confessa al sito di Gianluca di Marzio e ricorda quando arrivò a Milano da ragazzino. Se ne andò con un saluto a Milanello tra le lacrime e la convinzione che qualcosa è andato storto: “Magari alcune cose potevano andare diversamente. Ho tantissimi ricordi, impossibile sceglierne uno solo. Non scorderò mai i primissimi giorni a Milanello e lo Scudetto, ma anche i tantissimi campioni come compagni e i rapporti di amicizia che ho iniziato lì e che ancora porto avanti. Quando sono arrivato ero adolescente e c’era una colonia brasiliana, ero in famiglia! Negli anni sono stato molto legato a Kakà, Ronaldinho, Emerson, Thiago Silva, ma anche agli italiani come Gattuso e Maldini”. Il Milan non l'ha dimenticato: “Il Milan mi ha inviato la sua nuova maglia, io ho postato la foto e il mio Instagram è stato bombardato di messaggi. Sono felice per tutto questo affetto”. I ricordi volano all'esordio con Ancelotti in panca: “Mi ha voluto in quel Milan stellare e gli sarò sempre riconoscente. Ho avuto un rapporto molto stretto con lui, gli auguro il meglio. Sono molto grato anche al Presidente Berlusconi per aver sempre creduto in me. E’ una persona eccezionale”. Pato ha seguito il mercato rossonero e dice la sua: “Non conosco personalmente Mirabelli e Fassone, ma penso che abbiano fatto una buonissima squadra e sicuramente il Milan sarà protagonista del campionato”. Proprietari cinesi, nel loro paese che si dice? “E’ molto particolare vedere come il Milan abbia tantissimi tifosi qui in Cina, questo grazie alle vittorie e ai campioni dei 30 anni di Berlusconi, e ora proprio il Milan ha dei proprietari cinesi. Questo genera curiosità e molte aspettative”. L’Italia è la mia seconda casa, un po’ mi manca. Tornare? Mai dire mai…”.

Stefano Grandi


Tags: milan pato gattuso

Articoli Correlati