Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 12 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Parma, Donadoni: Albertini ci aiuterà, ora voglio vincere

03/04/2015 15:28

Parma, Donadoni: Albertini ci aiuterà, ora voglio vincere |  Sport e Vai
“Conta poco chi sarà l'avversario: voglio vincere, non mi accontento di buone prestazioni e di sconfitte". Da tempo non si sentiva in casa-Parma un Donadoni così concentrato sulle cose di campo. L’arrivo di Albertini, suo amico da sempre, come consulente della procura fallimentare, gli ha ridato fiducia. L’ex centrocampista rossonero ha preso la parola prima di lui per spiegare che “Siamo in zona Cesarini, ma l'ottimismo è gratis, non costa nulla. Dobbiamo fare sistema in questi ultimi due mesi: da una parte difendere la dignità dei calciatori in questi due mesi e dall'altra abbassare il debito sportivo. Il nostro lavoro non è trovare un fondo interessato al Parma, ma solo renderlo appetibile per la cessione. Poi a quel punto ci vorrà una terza figura in grado di prendere la società. Domani sarò a San Siro con la squadra, ma non sono il direttore sportivo o una figura che deve stare esclusivamente con la squadra. Compatibilmente con l'incarico che ho con l'EXPO, sarò presente perché mi piace il calcio. I miei referenti primari rimangono comunque i curatori". Con Albertini vicino il tecnico ducale si sente più sereno: "Demetrio è una persona cristallina e pulita, sicuramente il suo contributo ci sarà molto molto utile in questi mesi e sono felice che sia di nuovo al mio fianco. Per quanto riguarda il mese di aprile, ci attendono cinque partite in quindici giorni. Mi auguro che i nostri ragazzi abbiano le energie necessarie per affrontarle al meglio: c'è un discorso di carattere fisico che condiziona ancora di più rispetto a quello mentale". Poi l’analisi della situazione: “Per tutta una serie di motivi siamo partiti con tanti giocatori, con una situazione poco chiara, con tutta una serie di difficoltà. Abbiamo avuto delle mancanze e mi ci metto anche io in questo. Fin dall'inizio del ritiro è stata una situazione complicata, ma questo non deve farci trovare scuse o attenuanti andando a ritroso. Cerchiamo di portare la stagione in fondo con serenità. Cerchiamo di vivere alla giornata fino al 31 di maggio, vivere 24 ore su 24 per quello che dobbiamo fare. Dobbiamo tralasciare le sciocchezze, non dispendere energie in cose futili. Abbiamo l'appoggio di tante componenti e dobbiamo metterle in moto nella direzione giusta. Ho voglia di andare avanti, non so dove e non so come, con un progetto e un gruppo serio perché so di poter dare molto". Stefano Grandi

Tags: parma donadoni albertini expo

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE