Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 25 Ottobre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Paola Ferrari ancora nella bufera sul web

11/08/2020 13:04

Paola Ferrari ancora nella bufera sul web |  Sport e Vai

Dopo la bufera sollevata qualche giorno fa, la nota giornalista sportiva Paolo Ferrari torna a essere bersagliata sui social. Questa volta per una probabile scarsa attenzione alle fonti dimostrata dalla giornalista, che commette un errore di comunicazione marchiano. E dire che sarebbe bastato leggere prima di condividere.

Paola Ferrari ci ricasca

Tutto nasce da un post sul suo Twitter. "Boom" scrive la Ferrari postando l'immagine in stile "televideo" che millanta il ripescaggio della Juventus nelle Final Eight di Champions. Il fantasioso (e, vista l'emergenza reale, poco delicato) motivo? I casi di Coronavirus che hanno colpito l'Atletico Madrid. Si tratta chiaramente di una bufala, riconoscibile anche senza leggere tutto il finto articolo. Ma forse non è così o, almeno, non è così per i molti ingenui da tastiera, Ferrari compresa probabilmente.

Paola Ferrari, il tweet incriminato

Nel fantomatico scoop scovato chi sa dove dalla Ferrari, si legge: "Champions. Atletico Madrid Covid-positivo. Ripescata la Juventus. In questo contesto la UEFA ha già individuato nella Juventus la squadra sostitutrice in quanto, 'non vincendo la finale, non penalizzerebbe le altre squadre meritorie'". Una fake fatta e finita, certo poco delicata, ma confezionata ad hoc per prendere per il naso chi non è del mestiere e chi non si prende nemmeno la briga di leggere tutte le 15 righe, 15, (più titolo) del testo.

Paola Ferrari, i dubbi restano

In molti si chiedono se postando, la Ferrari, pensasse davvero di condividere una notizia bomba o se, prima di postare, avesse realmente letto tutto. "MI trovo in difficoltà: non riesco a capire se è ironica o se ci crede davvero?", scrivono "Non ci posso credere, ma l’hai letto tutto almeno?" O ancora: "Ma quali ironia e provocazione? È proprio che non capisce cosa legge". Il dubbio resta ed è alquanto giustificabile, visto che nel suo post la Ferrari ha inserito anche l'hashtag  #speranza... e non pensiamo si riferisse al Ministro della Salute.

Paola Ferrari, qualcuno ci crede

Il web conferma comunque la sua natura ingenua e boccalona. C'è chi ci casca con tutte le scarpe, chi chiede conferme. In tanti se la ridono "Twitter è un posto meraviglioso. Se ci fossero contenuti premium li pagherei. Questo tweet è un dono che vale più di 90€ di canone. Grazie Paola". In tanti non perdonano la caduta di stile della Ferrari e la criticano: "dopo questo tweet nessuno più dovrebbe pagare il canone RAI, una provocazione da una giornalista che dovrebbe essere imparziale non la si può accettare. Ma poi fare ironia tirando in ballo il covid19".

Paola Ferrari, doppio errore

Non contenta, la Ferrari oggi scrive: "Ehh come vi scaldate ! Ho detto solo che mi sarebbe piaciuto! Come accadde alla Danimarca nell’Europeo del ‘92". Ecco, non la più arguta delle giustificazioni, che, infatti, la Ferrari ha prontamente rimosso. Certamente delle scuse sarebbero state più eleganti e avrebbero evitato di alimentare ulteriormente i dubbi (ormai già scarsi) sulle reali intenzioni della giornalista.


Tags: juventus ferrari Champions League coronavirus

Articoli Correlati