Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 5 Marzo 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Nela: So io chi ci vuole ad allenare la Roma

28/01/2021 09:30

Nela: So io chi ci vuole ad allenare la Roma |  Sport e Vai

Sta vincendo la battaglia contro un brutto male e ha voglia di raccontare Sebino Nela. L'ex terzino della Roma - ospite spesso anche negli studi tv di un'emittente privata napoletana -  ha scritto un libro con Giancarlo Dotto "Il vento in faccia" e al Corriere della Sera parla di tutto, da Zanolo («Un ragazzo di 20 anni non deve essere un esempio per nessuno, deve sbagliare e imparare dai suoi errori...Nel libro dico: portate Zaniolo dentro una macelleria di Testaccio, fatelo stare una sera con Daniele De Rossi») a Falcao e quel celebre rigore non tirato nella finale di coppa Campioni con il Liverpool

«Paulo lo doveva tirare perché nel momento del bisogno sono i più bravi che ti devono tirare fuori dai guai. Lo pensavano in tanti, l' ho detto solo io...Ci siamo rivisti un paio di anni fa all' Olimpico. Alla fine gli voglio bene, ha fatto tanto per la Roma. Ma non è vero che ci ha cambiato la mentalità. Quella era una squadra di campioni ma prima di tutto di uomini veri. E con gli uomini veri non sbagli».

A Nela piacerebbe Gattuso sulla panchina della Roma

«Come calciatore Rino si è migliorato giorno per giorno, ha sgomitato per arrivare dove è arrivato. Nessuno gli ha regalato niente...Se la Roma non può avere un allenatore da 10-12 milioni all' anno e se la gente pensa che i calciatori si allenino poco o male, Gattuso per me è una scelta intelligente. Se lo dico, però, qualcuno pensa che voglio fare le scarpe a Fonseca e non è vero».

 

nel libro racconta di aver sparato a una persona, il pusher che riforniva di droga la sua prima moglie.

«Non era uno stinco di santo. In quegli anni non ero il solo ad avere una pistola. L' aveva anche Agostino».

la malattia l' ha allontanata da sua madre e sua sorella

«È stata una brutta storia che mi ha segnato per sempre. Non saper esprimere sempre i propri sentimenti non significa che tu non li abbia. Sembro diffidente, ma ho sempre avuto e voglio ancora avere fiducia nelle persone. Per questo il tradimento mi trova senza difesa. Così, quando chiudo è per sempre. Più hai amato una persona e più può farti soffrire. Sta a te venirne fuori. Il libro finisce così: "Ringrazio tutti quelli che mi hanno fatto del male, grazie a loro sono diventato un uomo migliore"».


Tags: Roma gattuso Nela

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE