Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 19 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli-Juve, Marelli spiega l'errore di Doveri

14/02/2021 10:05

Napoli-Juve, Marelli spiega l'errore di Doveri  |  Sport e Vai

Partita arbitrata bene, soprattutto nella ripresa e un solo errore vero da parte di Doveri in Napoli-Juventus secondo Luca Marelli. Non si tratta però del rigore: l'ex arbitro comasco, sul suo canale youtube, giudica giusto il penalty a favore degli azzurri poi realizzato da Insigne ma ritiene che manchi un'espulsione a Di Lorenzo.

Si parte dagli episodi principali: "Al 16' protesta del Napoli per un tocco di braccio di Chiellini su cross dalla destra, Chiellini fa una scelta, guarda solo per un breve lasso di tempo il pallone che a un certo punto si trova tra lui e Maksimovic, la sensazione è che l'abbia presa col braccio ma un'immagine chiara che restituisca la certezza del tocco non c'è. E' molto vicino al corpo, la postura è dubbia perché saltare in questa maniera non ha molto senso ma la certezza non la abbiamo. Se fischia il Var non interviene ma capisco il motivo per cui Doveri non ha fischiato. Episodio al limite, per quanto mi riguarda sono d'accordo nel lasciar proseguire.

Al 27' l'episodio decisivo, quello del rigore. Al momento del contatto tra Chiellini e Rrahmani Doveri è coperto, subito dopo rimane impalato. E' la posizione di un arbitro che ha un enorme dubbio, che non scappa via dopo l'azione. Un arbitro che si pianta al limite dell'area ha dei dubbi. Il braccio di Chiellini è allargato, si appoggia piuttosto violentemente sul volto di Rrahmani. Non sto dicendo che sia un colpo volontario altrimenti sarebbe stata condotta violenta. Non c'è volontarietà perché la mano destra è aperta. Non c'è violenza ma imprudenza: difficile contestare la decisione del Var Valeri di intervenire. Legittimo l'intervento del Var, difficile trovare qualcuno che dica che non è rigore, anche per me è rigore.

 

Per Marelli Di Lorenzo andava espulso

Marelli continua: "Al 33' protesta del Napoli per un possibile secondo giallo per Chiellini dopo un intervento su Osimhen: ha rischiato parecchio,  bastava un intervento con un decimo di secondo in ritardo per meritare il rosso ma è stato bravo ad anticipare l'attaccante del Napoli con cui si scontra dopo. L'ammonizione sarebbe stata eccessiva, Doveri ha valutato perfettamente l'episodio. L'errore per me arriva dopo, nel contatto tra Di Lorenzo e Chiesa col napoletano che trattiene l'attaccante della Juve ed andava ammonito per la seconda volta. Era un'azione pericolosa in cui la Juve si sarebbe trovata tre contro tre. La sensazione è che Doveri si sia accorto che il fallo non era evidente, sapeva che Di Lorenzo era già ammonito e che fischiando il fallo sarebbe scattata automaticamente l'ammonizione.

Infine al 44' contatto Cuadrado-Lozano: "Non dobbiamo vedere il fermo immagine, sembra rosso tutta la vita ma Cuadrado non ha affondato il colpo, ha colpito Lozano ma ha subito ritirato il piede. E' corretta l'ammonizione". Ultimo episodio: "Protesta della Juve per un mani in area su cross di Chiellini ma a prendere di mano è McKennie. Cosa non vista anche dall'arbitro che ha dato calcio d'angolo, di sicuro non poteva essere rigore"

 

 


Tags: rigore napoli-juventus doveri

Articoli Correlati