Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 24 Aprile 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli, Francini: Mi brucia ancora quell'eliminazione col Real

12/12/2016 14:54

Napoli, Francini: Mi brucia ancora quell'eliminazione col Real |  Sport e Vai

Quel gol dopo soli 9' illuse tutta una città: Giovanni Francini il 30 settembre dell'87 di testa superò il portiere del Real Madrid al San Paolo e fece sognare al Napoli la rimonta nel primo turno di coppa Campioni dopo lo 0-2 dell'andata al Bernabeu ma poi la partita finì 1-1 e gli azzurri di Maradona vennero eliminati. L'ex terzino, parlando a Radio Crc, ricorda quella sfida dopo l'esito del sorteggio degli ottavi che rivedrà di fronte Napoli e Real Madrid in Champions: “Nonostante siano passati tanti anni, brucia ancora quell’eliminazione contro il Real Madrid e spero che stavolta il Napoli possa rifarsi. Oggi la squadra azzurra ha più esperienza mentre noi eravamo forti con un giocatore inimitabile. Il Napoli gioca un calcio bellissimo, emozionante.  Non credo che le gambe degli azzurri tremeranno al cospetto del Real perché quasi tutti giocano nelle nazionali, anche i giovani per cui hanno esperienza. Certe partite si caricano da sole e basterà solo entrare in campo e sarà uno spettacolo”.  Anche Luciano Moggi che di quel Napoli era il dg, ha commentato il sorteggio a Radio Crc: “La Juve è stata fortunata e il Napoli sfortunato. Sul Real Madrid c’è poco da dire, è una squadra che tutti conoscono. Attualmente non è brillante, ma da qui al 15 febbraio può cambiare tutto: prima di tutto il Napoli potrebbe riavere Milik e questo non necessariamente sarà un aspetto positivo. Ora il Napoli gioca bene, tutti i reparti sono compatti tra di loro e se la condizione fisica sarà come quella attuale, credo che la squadra azzurra debba giocare così perché gli attaccanti segnano e la difesa è impenetrabile. Una squadra di calcio può segnare anche con le mezze punte, a patto che funzioni il centrocampo e che protegga la difesa ed è proprio quello che sta accadendo al Napoli.  Rispetto a quel Napoli-Real Madrid in cui c’era un Maradona in più, ad oggi non dico che la sfida è alla pari, ma che il gioco del Napoli accerchia i solisti del Real Madrid. Il Napoli non concederà tutti gli spazi che generalmente riceve Ronaldo”.  


 


Tags: real madrid napoli moggi Francini

Articoli Correlati