Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 30 Novembre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Mughini: Rigori dimostrano esistenza demonio, son miracolato

12/07/2021 11:07

Mughini: Rigori dimostrano esistenza demonio, son miracolato |  Sport e Vai
Ha seguito con passione, paura e tanta gioia alla fine la partita anche Giampiero Mughini, Tra i 20 milioni di telespettatori incollati a vedere la finale di Euro2020 tra Italia e Inghilterra c'era anche il giornalista-scrittore di fede juventina che in una lettera aperta a Dagospia dice
 
e meno male che una giornata di sport emotivamente talmente squassante capita una volta ogni cinquant’anni. Io ne avevo nemmeno trenta quando Petruzzo Anastasi infilò la palla all’incrocio dei pali dandoci il titolo di campioni europei nel Sessantotto. Ne ho ben compiuti ottanta adesso che Donnarumma ha appena parato il suo secondo rigore (su cinque tirati dagli inglesi di cui uno sul palo) dandoci il titolo di campioni europei del 2021.
 
E’ un miracolo che io abbia retto alla tensione, alla disperazione di quel gol incassato dopo due minuti, all’inanità dei nostri attacchi contro un’Inghilterra che teneva piantati in area quattro o cinque giganti, alla mischia da rugby in area inglese (con Chiellini che veniva abbattuto con una mossa di lotta greco-romana) da cui è scaturito miracolosamente il nostro pareggio. Dopo di che i supplementari, 30 minuti in cui in buona sostanza non è successo nulla anche se sarebbe bastato un rimpallo a decidere il match.
 
Dopo di che i rigori, la prova provata che esiste il demonio e questo perché si tratta di un rituale demoniaco. I calciatori uno a uno che prendono la rincorsa, la camera da presa che cattura il volto e di chi sta tirando e di chi vuole parare, e i loro rispettivi compagni che si abbracciano nella speranza e nella paura, e poi la successione dei gran tiri e delle gran parate e degli inevitabili errori. Da parte nostra sbagliano due che avevano tirato magnificamente contro la Spagna, Belotti e Jorginho (bravissimo nel suo caso il portiere inglese, Jordan Pickford). Quando va a tirare il quinto inglese e noi ne abbiamo già tirati cinque, loro l’hanno messa dentro due volte e noi tre.
 

 Se il quinto inglese la mette dentro si continua sino alla morte di noi che stiamo assistendo e che letteralmente non ce la facciamo più un solo minuto. Ma sul quinto tiro inglese Donnarumma ancora una volta si stende tutto quanto e intercetta e para e devia. Siamo campioni europei, in questo giorno esaltante dello sport italiano in cui il ventitreeene Matteo Berrettini ha fatto un figurone (pur perdendo) contro l’inumano re del tennis odierno, tal Novak Djokovic. Un figurone. Sì, mi spiace per gli amici del Fatto, ma è proprio così, che Mario Draghi sta portando fortuna allo sport italiano. Tie’.

 


Tags: rigori euro2020 mughini

Articoli Correlati