Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 8 Marzo 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Milan, Marelli fa chiarezza su rigori dati e negati

19/01/2021 16:31

Milan, Marelli fa chiarezza su rigori dati e negati |  Sport e Vai

"Un rigore come quello su Ibra si fischia sempre dal campo, se avesse avuto a disposizione tutte le immagini avrebbe visto Ibra che fa fallo sul difensore e viceversa". Luca Marelli analizza alla moviola i casi di Cagliari-Milan. L'ex arbitro comasco sul suo canale youtube sostiene che con immagini al ralenty non bisognava dare rigore ai rossoneri: "Il Var non poteva intervenire in questo caso anche se Abisso non ha visto il gomito di Ibra. Per me è punibile ma non è un episodio indiscutibile".

Poi si passa all'ammonizione di Romagnoli, costata la squalifica al difensore del Milan: "Questo contrasto è irregolare ma non è da cartellino giallo, si è appoggiato col braccio sinistro tra collo e spalla di Simeone e va fischiato il fallo ma senza ammonizione perché non c'è un colpo". Sul rigore reclamato dal Cagliari per l'intervento di Brahim Diaz su  Sottil: "Abisso era in perfetta posizione e ha visto quello che è successo. Ha preso la decisione giusta nel non dare il rigore. Sottil si aiuta molto col braccio sinistro, sembra trascinare a sè Diaz che da parte sua spinge e trattiene l'avversario. La differenza è che in questo caso l'arbitro ha potuto vedere tutto con una prospettiva diversa rispetto al rigore concesso all'inizio. Com'è giusto che sia in questo caso si lascia correre, perché ci sono due infrazioni, una dell'attaccante e una del difendente".


Tags: milan rigore ibra

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE