Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 16 Maggio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Mertens: Volevo battere io rigore, vi spiego perché l'ho lasciato a Insigne

23/01/2022 16:51

Mertens: Volevo battere io rigore, vi spiego perché l'ho lasciato a Insigne |  Sport e Vai

Dopo il gol su rigore - che lo ha portato a raggiungere Maradona a quota 115 gol nel Napoli, terzo posto assoluto tra i bomber di sempre -  la scena ha commosso tutti: Insigne ha urlato tutta la sua gioia, poi si è rivolto verso una delle telecamere presenti a bordo campo e mostrando lo stemma del Napoli presente sulla sua maglia ha dedicato una frase al suo amore per la squadra azzurra. "Ti amo e ti amerò sempre”.

Un gesto che è piaciuto anche a Dries Mertens, intercettato da Dazn a fine gara dopo il 4-1 alla Salernitana

Era importante per lui tirare il rigore, volevo tirare io ma penso che è un momento importante per lui, ha fatto la sua scelta e mi mancherà perché è stato un uomo e un giocatore importante per questa società. Non dobbiamo dimenticare cosa ha fatto per noi e cosa continuerà a fare perchè sarà ancora importante, gli ho lasciato il rigore per questo, perché per lui era importante, vuole finire bene, ci dispiace un po’ ma gli dobbiamo dare un grande saluto. Dopo 11 anni, è napoletano dobbiamo ringraziarlo

Sulla gara e sul suo futuro il belga ha aggiunto

Avevamo avuto delle occasioni, non abbiamo fatto gol, è sempre difficile quando non segni: se non fai il secondo c’è sempre l’opportunità per loro e infatti hanno tirato ed è stato 1-1. Ho detto che proverò a segnare il più possibile per convincere De Laurentiis a tenermi, ma l’ho detto scherzando. La cosa più importante è segnare, per la squadra, poi vediamo il futuro

 


Tags: napoli insigne mertens

Articoli Correlati