Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 18 Ottobre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Mancini punge l'Inghilterra... alla radio tedesca

19/07/2021 20:50

Mancini punge l'Inghilterra... alla radio tedesca |  Sport e Vai

"Onestamente? A parer mio la Germania non meritava l’eliminazione, perché ha giocato una grande partita contro l’Inghilterra”. Così Roberto Mancini ai microfoni della radio tedesca Sport1.de. Una frecciatina piccola ma pungente, scagliata nel suo stile (elegante) ma che come i suoi tiri ha centrato il bersaglio. 

FATTA LA STORIA - Il ct è poi tornato sul trionfo Azzurro, spiegando anche ai tedeschi i segreti di un successo che resterà nella storia: "Siamo tutti felici perché abbiamo creato qualcosa di straordinario. Questa Italia resterà nei libri di storia. Tanto di cappello ai miei giocatori".

LA FERITA RIMARGINATA - Una vittoria che ha riconciliato anche Mancini con la pagina più triste della sua carriera: "La finale del 1992 persa con la Sampdoria Wembley la ricordo molto bene, adesso però le ferite sono in via di guarigione. Mi sento molto, molto bene da campione d’Europa. È davvero una bella sensazione e sono assolutamente felice, particolarmente per tutti gli italiani in patria e nel mondo".

LA FESTA? COME UN FILM - Mancini ha anche raccontato le sue emozioni al rientro in Italia, tra le celebrazioni istituzionali e il bagno di folla tra le vie di Roma. “Abbiamo festeggiato ma è successo tutto molto velocemente. Mi è passato davanti come un film. Non avevamo preparato nulla. Ma siamo stati accolti da tante persone per le strade di Roma: è stato bellissimo. È stato un momento straordinario, che dura ancora. E tutto ciò appartiene interamente ai miei ragazzi: avevano ragione a volerlo vivere. Ora tutti sono in meritata vacanza da campioni d’Europa. 

IO FESTAIOLO? MAI - "Io non sono un festaiolo, non lo sono mai stato. Ma è stato davvero bello festeggiare. Soprattutto per il popolo italiano. Penso che la gente continuerà a festeggiare per tutta l’estate. E questo è bello – ha precisato poi il c.t. dell’Italia -. Il titolo vinto ai Mondiali del 2006 può essere sicuramente paragonato a quello degli Europei di quest’anno, perché devi fare sempre grandi cose per vincere certi titoli e i ragazzi di questa Italia le hanno fatte”.


Tags: italia roberto mancini italia-inghilterra euro 2020

Articoli Correlati