Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 6 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Madron, indiscrezione agita i tifosi dell'Inter

06/02/2021 16:31

Madron, indiscrezione agita i tifosi dell'Inter |  Sport e Vai

L'Inter potrebbe trovarsi a dover fare i conti addirittura con l'ipotesi fallimento. A parlare ufficialmente di libri contabili, di tribunale e di voci allarmanti provenienti nientemeno che dal quadrilatero della finanza milanese è il giornalista Paolo Madron, con un post su Twitter che in poche ore ha gettato nel panico i sostenitori nerazzurri. 

Inter, il Tweet di Paolo Madron

Ma cosa ha scritto Madron, giornalista molto autorevole su temi finanziari, tanto da provocare un vero e proprio allarme tra i tifosi dell'Inter? Ecco il testo del suo Tweet:

"Da quello che si sussurra nel quadrilatero della finanza milanese l'Inter rischia seriamente di dover portare i libri in tribunale".

Inter in tribunale, le reazioni

Tantissime, ovviamente, le reazioni al Tweet. "Chiameranno Draghi al posto di Conte...", scherza un tifoso. "Ricordo quando gli interisti davano dei pezzenti a Elliott... bei tempi.....quando dicevano nilaM... Younghong Li...bla bla bla", provoca un infiltrato rossonero. "Io ricordo che Suning ha raddoppiato i ricavi. Ha costruito una squadra da champions e si sta giocando il campionato da due stagioni. Voi non entrate in champions da quasi un decennio e avete un fatturato pari alla metà dellInter. Quando finiranno i rigori vediamo dove arrivate", è la risposta di Steven. "Si vocifera che il giudice fallimentare sarà Palazzi e l’Inter abbia buone chance di vedersi prescritto anche il fallimento", è l'intervento di un sostenitore bianconero. 

 


Tags: inter tribunale twitter

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE