Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 6 Febbraio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Liga e Premier, no alle convocazioni in Nazionale! E la Serie A?

24/08/2021 22:35

Liga e Premier, no alle convocazioni in Nazionale! E la Serie A? |  Sport e Vai

Quanto successo oggi ha del clamoroso: sia Liga spagnola che Premier League inglese hanno diramato un comunicato ufficiale in cui si schierano apertamente contro le gare di qualificazione ai Mondiali 2022 programmate a settembre e ottobre. I motivi sono differenti, ma la sostanza è la stessa: il corretto svolgimento dei campionati e la salute dei calciatori sono più importanti delle convocazioni in Nazionale. 

La prima lega ad alzare la voce è stata la Premier, che in accordo con tutti i club ha comunicato che non lascerà partire giocatori convocati per disputare partite in Paesi considerati "zona rossa" dal governo britannico per motivi legati al Covid-19. Tra Sudamerica, Asia e Africa sono quasi 60 i "fermati" appartenenti a 19 squadre del massimo campionato inglese. 

Qualche ora dopo è stato il turno della Liga spagnola, che ha annunciato di voler fermare i convocati alle gare della CONMEBOL (la Uefa sudamericana). Il motivo in questo caso è legato alla decisione presa dalla FIFA di aumentare da 9 a 11 i giorni delle gare di qualificazione, che di fatto rende indisponibili i nazionali per il turno successivo di campionato a causa dell'impossibilità di rientrare in tempo. 

"In relazione alla grave decisione unilaterale della FIFA di aumentare di due giorni, da 9 a 11 sia a settembre che a ottobre, il periodo riservato alle sfide della CONMEBOL, LaLiga comunica che sosterrà la decisione dei club spagnoli di non rilasciare i propri giocatori per la convocazione della CONMEBOL, e intraprenderà le azioni legali pertinenti contro questa decisione che pregiudica l'integrità della competizione non consentendo la disponibilità dei giocatori.

Si legge nella nota pubblicata da LaLiga, che poi prosegue: 

Al momento sono coinvolti 25 giocatori di 13 club diversi, un numero che potrebbe aumentare quando verranno annunciate le convocazioni di Ecuador e Venezuela. Crediamo che il calendario mondiale non possa e non debba essere modificato in questo modo, soprattutto quando ci sono soluzioni alternative. LaLiga, attraverso il World Leagues Forum, ha già espresso il proprio disagio per questa situazione, a causa della mancanza di sensibilità nei confronti dei club su un tema, come il calendario internazionale, che viene fissato e concordato con 4 anni di anticipo e al quale i campionati si sono già adeguati tenendo conto delle circostanze del COVID, ma sempre in modo concordato tra tutte le parti coinvolte. LaLiga convocherà i club interessati per un incontro nei prossimi giorni. 

E la Serie A? Per il momento non ha ancora preso una posizione ufficiale, ma c'è da aspettarsi che qualcosa succeda nei prossimi giorni. Sono diversi i club che altrimenti si ritroverebbero "penalizzati": basti pensare alla Juventus, che per esempio dovrebbe affrontare il big match con il Napoli senza poter contare su DybalaDaniloAlex Sandro, Cuadrado e Bentancur.


Tags: Premier League serie a liga

Articoli Correlati