Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 17 Gennaio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Lettera aperta di Buffon commuove i tifosi: Chi ero e chi sono

14/10/2019 15:09

Lettera aperta di Buffon commuove i tifosi: Chi ero e chi sono |  Sport e Vai

Si è messo completamente a nudo Gigi BUffon con una lettera a sé stesso pubblicata su The Players Tribune. Il portiere della Juventus ripercorre la sua carriera da giocatore e la sua vita da uomo. Questi i passaggi essenziali:

"Caro Gianluigi diciassettenne, 

Ti scrivo questa lettera come un uomo di 41 anni che ha tanta esperienza, ha visto tante cose e ha commesso tanti errori. Io ho una notizia buona e una brutta per te. La verità è che io sono qui per parlarti della tua anima.

Sì, la tua anima. Tu ne hai una, che ci creda o no.

Cominciamo con la cattiva notizia. Tu hai 17 anni. Tu stai per diventare un calciatore, come nei tuoi sogni. Pensi di sapere tutto, ma la verità, amico mio, è che tu non conosci la m...

Tra qualche giorno tu avrai l'occasione di giocare la tua prima gara di Serie A con il Parma e non sai abbastanza da essere spaventato. Dovresti essere a letto a bere latte caldo. Ma cosa hai intenzione di fare, invece? Andrai in discoteca con il tuo buon amico della Primavera.

Berrai solo una birra, vero?

Ma poi esageri un po'.... Presto sarai fuori dal locale, discutendo con alcuni poliziotti all'una del mattino. 

Vai a casa. Vai a letto.

Tra pochi giorni, avrai tre cose molto, molto, inebrianti, ma anche molto, molto pericolose.

Soldi, fama e il lavoro dei tuoi sogni. 

 Se vivi la tua vita in modo nichilista, pensando solo al calcio, la tua anima comincerà ad appassire. Alla fine, diventerai così depresso che non vorrai nemmeno alzarti dal letto.

Puoi ridere, se vuoi, ma ti succederà. Succederà al culmine della tua carriera, quando avrai tutto quello che un uomo potrebbe desiderare dalla vita. Avrai 26 anni, sarai il portiere della Juventus e della Nazionale italiana. Avrai soldi e rispetto. La gente ti chiamerà persino Superman.

Ma tu non sei un supereroe. Sei solo un uomo come tutti gli altri.

Una mattina, quanto ti alzerai dal letto per andare all'allenamento, le gambe cominceranno a tremare in modo incontrollato. Sarai così debole da non essere in grado di guidare la tua auto. Inizialmente, penserai sia solo stanchezza, o un virus. Ma poi peggiorerà. Tutto quello che vorrai fare sarà dormire. All'allenamento ogni parata sembrerà uno sforzo titanico. Per sette mesi, avrai difficoltà a trovare qualcosa di bello nella vita.

In questo momento, dobbiamo mettere in pausa. Perché so cosa stai pensando leggendo questo, a 17 anni.

Stai dicendo: "Com'è possibile? Sono una persona felice. Sono un leader nato. Se sarò il portiere della Juventus, guadagnando milioni, allorà dovrò essere felice. È impossibile essere depressi".

Bene, devo farti una domanda importante. Perché hai deciso di dedicare la tua vita al calcio, Gigi? Te lo ricordi?

E, per favore, non dire che è stato solo per Thomas N'Kono. devi andare più in profondità dentro di te. Devi ricordare ogni dettaglio.

Non vuoi essere un semplice portiere.

Tu vuoi essere quel tipo di portiere.

Tu vuoi essere selvaggio, coraggioso, libero.

Minuto dopo minuto, guardando la partita, tu capisci cosa vuoi essere. La tua vita è stata scritta. Il Camerun segna e tu diventi così nervoso da non poterlo più sopportare fisicamente. Salti dal divano. Trascorri tutta la seconda metà in piedi intorno alla tv. Quando al Camerun viene espulso un secondo giocatore, non puoi nemmeno sopportare di ascoltare.

Negli ultimi cinque minuti ti accovacci dietro la televisione con il suono spento. Ogni tanto dai un'occhiata per vedere cosa sta succedendo, poi ti ritrai.

Alla fine, sbirci e vedi che i giocatori del Camerun stanno celebrando. Corri fuori, per strada. Altri due ragazzi del tuo vicinato fanno la stessa cosa. Tutti urlano: "Hai visto il Camerun? Hai visto il Camerun?".

Quel giorno nasce un fuoco dentro di te. Il Camerun esiste, Thomas N'Kono esiste, e tu mostrerai al mondo che Buffon esiste.

Ecco perché sei diventato un calciatore. Non per i soldi o la fama, ma per lo stile di quest'uomo, Thomas N'Kono. Per via della sua anima.

Devi ricordare solo questo: soldi e fama non sono il tuo obiettivo. Se non ti prendi cura della tua anima, se non cerchi ispirazione al di fuori del calcio, ti deteriorerai.

Nel profondo della tua depressione, qualcosa di strano e bello accadrà. Una mattina, deciderai si spezzare la routine e andare in un altro ristorante a Torino per fare colazione. Quindi prenderai una strada diversa attraverso la città e passerai davanti a un museo d'arte.

Il poster all'esterno dirà Chagall. 

Hai già sentito questo nome prima, ma non sai nulla sull'arte. Hai cose da fare. Devi proseguire sulla tua strada. Tu sei Buffon.

Ma chi è Buffon? Chi sei veramente? Lo sai?

Questa è la parte più importante di questa lettera. Devi entrare nel museo in quel giorno preciso. Sarà la decisione più importante di tutta la tua vita.

Se non entri in quel museo e vai avanti con la tua vita da calciatore, come Superman, allora continuerai a tenere tutti i tuoi sentimenti chiusi in cantina e la tua anima si deteriorerà.

Ma, se entrerai, vedrai centinaia di dipinti di Chagall. Molti di questi non ti susciteranno niente. Alcuni belli, altri interessanti, altri che non ti dicono niente.

Ma poi vedrai un dipinto specifico che ti colpirà come un fulmine.

Si chiama The Walk.

È un'immagine quasi infantile. Un uomo e una donna sono in un parco, fanno un picnic, ma tutto è magico. La donna sta volando nel cielo, come un angelo, e l'uomo è in piedi sul terreno, tenendole la mano, sorridendo. 

È come il sogno di un bambino. 

Questa immagine trasmetterà qualcosa da un altro mondo. Ti darà la sensazione di essere tornato bambino, la sensazione della felicità che si trova nella semplicità. 

 

Scriverai "Boia chi molla".

Pensi che sia solo uno slogan motivazionale. Non sai che è uno slogan dei fascisti di estrema destra.

Questo è uno degli errori che causeranno molto dolore alla tua famiglia. Ma questi errori sono importanti perché ti ricordano che sei umani. Ma devi ricordarti che non sei diverso dal barista o dall'elettricista con cui sarai amico per tutta la vita.

Questo è quello che ti farà uscire dalla depressione. Non ricordarti che sei speciale, ma ricordarti che sei uguale a tutti gli altri. Non puoi capirlo ora, a 17 anni, ma ti assicuro che il vero coraggio sta nel mostrare la debolezza senza vergognarsene. 


Tags: juventus buffon camerun

Articoli Correlati