Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 19 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

La Figc dà scacco matto: Retrocessione per chi bara

07/06/2020 08:43

La Figc dà scacco matto: Retrocessione per chi bara |  Sport e Vai

Cosa succederà nel consiglio federale di domani che dovrà ratificare le decisioni su eventuali ulteriori sospensioni del campionato? Lo spiega Franco Ordine su Il Giornale. Questi i passaggi essenziali: "Alla penultima curva (l'ultima sarà il vincolo del protocollo con quarantena per tutti da modificare) prima d'imboccare il rettilineo che porta alla ripresa del campionato, hanno tirato giù la mascherina.

E sono usciti finalmente allo scoperto con il loro piano diabolico: evitare le retrocessioni in serie B! A proporre il no (16 favorevoli, uno contrario - Milan - e 3 astenuti) al piano C, l'algoritmo in caso di stop definitivo del campionato, non a caso, sono stati Cairo (Torino), Campoccia (Udinese) e Romei (Sampdoria), tutti coinvolti, al momento, in quella zona scivolosa della classifica. Gli altri presidenti, chi illusi dalla possibilità di evitare il rischio e chi per esprimere una pelosa solidarietà, si sono accodati.

Smascherato il voto di venerdì sera...Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, ha affilato le sue armi per sventare il tentato golpe. Ha avuto, innanzitutto, conferma del voto che ci sarà sull'argomento: 18 schierati con lui, e soltanto 3 sì, i rappresentanti della Lega tra i quali c'è anche qualche ripensamento (Lotito) in corso. Poi ha raccolto il sostegno del presidente della Fifa Infantino che ha spedito un messaggio al calcio mondiale sottolineando che «la ripresa dei tornei sta dando a tutti noi tifosi di calcio nel mondo, una speranza per il futuro». Quindi ha preparato la replica che sarà molto appuntita.

A sorpresa, infatti, riproporrà il piano B dei play off e play-out che aveva messo da parte fidando nell'accoglimento dell'algoritmo, in versione semplificata e agile. E la spiegazione politica del provvedimento sarà affidata alla seguente espressione: «Dobbiamo evitare il demerito felice». Non solo. Ma è anche confermata l'intenzione di emanare una norma, in materia di protocollo, che è stata molto criticata dai suoi stessi alleati, ma che è indispensabile in questo clima di trame e sgambetti: retrocessione per chi non rispetta il protocollo sanitario. Che vuol dire estremo rigore per chi dovesse provare a trafficare con le provette per tirarle fuori dopo la ripartenza e così provare a fermare il campionato. Da chi vuole sottrarsi al verdetto del campo, c'è da aspettarsi di tutto.


Tags: Figc retrocessione cairo

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE