Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 1 Ottobre 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

L'arbitro Doveri spiega tutto su rigori, proteste e cosa va fischiato

12/08/2022 07:55

L'arbitro Doveri spiega tutto su rigori, proteste e cosa va fischiato |  Sport e Vai

Ieri era stato Irrati, oggi tocca all'arbitro Doveri parlare. Lo fa al Corriere dello sport rivelando le linee guida che verranno seguite alla vigilia dell'inizio del campionato

Arbitraggio alll'inglese? Non dipende solo da noi. Per numero di falli siamo allineati alla Champions e ci avviciniamo alla Premier. L’indicazione è quella di non sanzionare tutti i contatti di gioco, ma l’obiettivo di uniformarci al calcio inglese deve essere condiviso da tutte le componenti. Io non entro in campo col proposito di fischiare poco o molto.

Se lascio giocare un contrasto duro, e mi ripeto in quello successivo, e poi la terza volta si spaccano una gamba, vuol dire che non sono sintonizzato con la partita. Se invece lascio andare qualche contatto vigoroso e percepisco che i calciatori accettano di confrontarsi fisicamente, ma in maniera leale, allora posso proseguire su quella strada.

«Chi protesta in modo istintivo e misurato sarà compreso, come sempre. Perché la frustrazione fa parte della psicologia del gioco e impone tolleranza. Chi prova a farti pressione in modo sistematico va invece avvisato con il cartellino.

Sui tiri e sui cross vale la geometria del braccio: se è largo, è rigore. Ma nelle altre situazioni la dinamica avrà un peso più importante. Il braccio largo è meno rilevante se è coerente con l’intenzionalità della giocata, a patto di non esagerare. Per fare un esempio, nessuno può pensare di saltare su un calcio d’angolo allargando le braccia al cielo».
 

«Il challenge? Noi applichiamo il regolamento. Il challenge è ormai una soluzione allo studio di FIFA e IFAB, sollecitata peraltro da molti. Quando ci sarà presentata, non avremo pregiudizi. Sono curioso di sperimentarla. E di verificare se servirà a ridurre le polemiche. Il tempo effettivo? E' il miglior modo per scongiurare l’ostruzionismo».


Tags: arbitri rigore doveri

Articoli Correlati