Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 26 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Juventus, Ziliani: La Figc ha stracciato le leggi e sbugiardato Cassazione

04/06/2023 11:15

Juventus, Ziliani: La Figc ha stracciato le leggi e sbugiardato Cassazione |  Sport e Vai

Ancora non si capacita Paolo Ziliani di come la Juventus se la sia cavata nel secondo filone dell'inchiesta Prisma, relativa agli stipendi. Il giornalista de il Fatto quotidiano si sfoga sui suoi canali social e scrive

Secondo voi, in un Paese che si dice civile, possono un Procuratore e un collegio giudicante fare carta straccia delle sentenze della Cassazione, che da che mondo è mondo fanno giurisprudenza, e scardinare leggi e regolamenti per adottare provvedimento “in proprio” totalmente illegali, che per la loro evidente illiceità precipitano la giustizia e il consesso civile nella barbarie? Possono un Procuratore e un collegio giudicante creare un buco spazio-temporale in cui le leggi e i regolamenti spariscono a comando per consentire a un imputato eccellente di sfuggire alle sanzioni che i suoi comportamenti illeciti dovrebbero determinare, salvo tornare allo status quo una volta compiuto impunemente e alla luce del sole lo sgarro delle leggi?

Pongo queste domande perchè l’accordo di patteggiamento raggiunto con la Juventus dal Procuratore federale Chinè, portato al vaglio del Tribunale federale e ratificato dal presidente Carlo Sica martedì 30 maggio, è esattamente ciò che ho descritto: un Procuratore e un collegio giudicante che a distanza di tre settimane dalle motivazioni rese note dal Collegio di Garanzia presso il CONI, che è la Cassazione dello sport, sulla condanna inflitta alla Juventus e ai suoi ex dirigenti per la violazione dell’articolo 4 nel processo plusvalenze, pronunciamento che avrebbe dovuto fare giurisprudenza e fungere da bussola nel processo “manovre stipendi” atteso per il 15 giugno, un processo in cui la Juventus era chiamata a rispondere di ben quattro illeciti per la stessa infrazione, la violazione dell’articolo 4, quello della lealtà sportiva, altro non hanno fatto che prendere le 75 pagine delle motivazioni della Cassazione, strapparle, appallottolarle, buttarle nel cesso e farle sparire con un colpo di sciacquone. Siccome la Juventus, che per il solo illecito delle plusvalenze era stata sanzionata con 15 punti di penalizzazione (poi ridotti a 10) e con 8 anni di squalifica inflitti ai suoi quattro dirigenti apicali, Agnelli, Arrivabene, Paratici e Cherubini, correva il rischio, andando a processo, di essere travolta da uno tsunami di sanzioni che l’avrebbero spazzata via, il Procuratore Chinè e il presidente del Tribunale federale Sica hanno deciso che c’era un solo modo per evitare ciò: sbattersene della Cassazione, cioè della legge, aprire uno squarcio di illegalità conclamata e manifesta nel tempo e nello spazio all’interno del quale fare carne di porco del dettato del Collegio di Garanzia e rivoltarlo come un guanto per mandare assolta la Juventus e fare felici tutti, la politica, il Palazzo del calcio e i media scodinzolanti.


Tags: juventus Figc patteggiamento

Articoli Correlati