Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 27 Febbraio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Juventus, non solo Kramaric: seguito anche M'Poku

28/11/2014 17:16

Juventus, non solo Kramaric: seguito anche M'Poku |  Sport e Vai

Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus, era presente a Rijeka-Standard Liegi per parlare con i dirigenti della squadra croata di Andrej Kramaric, primo obiettivo del calciomercato di gennaio dei bianconeri. Nell’osservare il match, per, il dirigente bianconero è rimasto impressionato anche dalla prova di Paul-Josè M’Poku, 22enne jolly della formazione belga che in passato è stato accostato anche al Napoli e all’Inter. Il club azzurro, in particolare, è andato molto vicino a ingaggiare il giocatore nello scorso mercato estivo. Ora, però, su di lui avrebbe posato gli occhi anche la Juventus, che ha deciso di visionarlo dalla prossima gara fino a gennaio per capire se M’Poku merita un investimento nella prossima sessione di mercato.

GIOVANE TALENTO. Il giocatore belga, infatti, ha caratteristiche molto interessanti: nato a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo, è cresciuto in Belgio e, calcisticamente, nel settore giovanile dello Standard, ma vanta anche un’esperienza al Tottenham, che lo prelevò 16enne per girarlo poi in prestito al Leyton Orient, in League One (la terza serie inglese) e restituirlo poi al club di Liegi nell’estate del 2011. Dopo aver fallito oltremanica, M’Poku ha ripreso la sua crescita in patria, affermandosi come uno dei talenti più interessanti della scorsa Jupiler League (12 gol e 10 assist complessivi tra campionato, coppa nazionale ed Europa League) e conquistandosi anche il ruolo di capitano del Belgio Under 21.

FORZA E DUTTILITA’. Agile, potente, dotato di ottima tecnica e di un buon destro, M’Poku ha nella duttilità tattica una delle sue qualità maggiori: nato come attaccante esterno - perfetto nel 4-2-3-1 o nel 4-3-3 -, il belga sa rientrare da sinistra per colpire sul destro, sfruttando velocità in progressione e abilità nel dribbling; la sua forza muscolare e la tendenza a non tirare dietro la gamba nei contrasti, però, hanno spinto lo Standard a utilizzarlo, con ottimi risultati, anche davanti alla difesa, nel ruolo di centrocampista centrale.

DA VISIONARE. In un ambiente come quello della Juventus, con il giocatore a contatto con tanti campioni, le doti di M’Poku potrebbero svilupparsi più rapidamente e il belga potrebbe trovare la sua definitiva consacrazione. Per prenderlo, inoltre, non serve un investimento da capogiro, dato che il contratto con lo Standard Liegi è in scadenza a giugno. Prima di investire 4-5 milioni di euro, la Juventus vuole vederci chiaro: dalle relazioni degli scout bianconeri, dunque dipenderà il futuro di M’Poku.


Tags: standard liegi paratici kramaric mpoku

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE