Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 18 Maggio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Juve, la gioia di Pirlo: Mi confermerei per una ragione precisa

19/05/2021 23:31

Juve, la gioia di Pirlo: Mi confermerei per una ragione precisa |  Sport e Vai

Andrea Pirlo ha finalmente un'espressione felice e sorridente. Ha appena conquistato il secondo trofeo della sua giovane carriera da allenatore, una Coppa Italia che addolcisce una stagione sin qui piuttosto amara per la Juve.

Juve, senti Pirlo

Ecco le parole di Pirlo ai microfoni della Rai subito dopo la finale con l'Atalanta:

"Abbiamo vinto una finale degna di questo nome, tra due grandissime squadre. Sono contento anche che ci sia stato il pubblico. Secondo trofeo stagionale? Avevamo voglia di vincere, di portare a casa un'altra coppa. Nonostante non abbiamo vissuto una stagione positiva, volevamo a tutti i costi questo trofeo. Abbiamo battuto due grandi squadre, una in semifinale e una in finale. Se stavo per sostituire Chiesa? Sì, è vero. Federico ha fatto un'ottima partita, non ne aveva più molto. Ha segnato il gol ed è uscito, sono contento sia stato determinante. Nel primo tempo non siamo riusciti a pressare alto, ad aggredire Gosens e gli esterni. Nella ripresa lo abbiamo fatto e abbiamo preso il pallino del gioco.

Quindi sulle difficoltà vissute questo anno:

"Ce ne sono state tante, altrimenti non saremmo qui a commentare un quinto posto e un'uscita anticipata dalla Champions. Ho imparato tanto in questa stagione, il bello del calcio è che comunque riesci a ottenere soddisfazioni come questa, o come la Supercoppa. Se mi riconfermerei? Certo. Amo il calcio fin da bambino e continuerò a farlo, deciderà la società ma io vorrei continuare perché amo allenare e amo questa società che mi ha dato fiducia".

Infine sulle prospettive future e sulla volata Champions:

"Non dipende da noi, purtroppo. E prima di fare ogni valutazione sul mercato, sulle prossime mosse, dobbiamo vedere come andrà a finire questo campionato. Sono sicuro che l'Atalanta affronterà il Milan con la stessa partita, la stessa intensità, come ha sempre fatto. In questo campionato stiamo vedendo che tutti possono dare il massimo fino alla fine, dal Crotone al Cagliari, alla Lazio ieri. Mi auguro che sia così con l'Atalanta e anche con il Bologna, com'è giusto che sia. Troppe critiche sul mio conto? Non leggo i giornali, penso solo a lavorare. Coi ragazzi non ho mai avuto problemi, hanno sempre dato il 101% ed è una grossa soddisfazione per un allenatore".  


Tags: juventus atalanta andrea pirlo

Articoli Correlati