Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 5 Giugno 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Juve in serie B? Scende in campo il ceo di Dazn Italia

23/03/2023 11:40

Juve in serie B? Scende in campo il ceo di Dazn Italia |  Sport e Vai

Una lunga intervista a Il Sole 24 Ore per parlare di strategie future, di diritti tv, della serie A che deve e può ritagliarsi uno spazio ancor più importante in futuro. E un passaggio sulla Juventus destinato a far discutere. Stefano Azzi, ceo di Dazn Italia, non si è sottratto alle domande dell'autorevole quotidiano economico, a cominciare dalla battaglia sui diritti tv

"Va bene parlare del prezzo, ma prima mi concentrerei sul menu e sulla pirateria. È da lì che bisogna partireSui diritti della Serie A per i prossimi cinque anni siamo pronti a giocare la nostra partita con determinazione. Ma l’importante è anche migliorare il prodotto come experience. Cosa assolutamente possibile".

Lo stato di salute di Dazn, nonostante le minacce di disdette di massa dei tifosi della Juventus, è florido:

 "È in crescita corposa. I ricavi sono saliti del 70% e DAZN si sta ritagliando sempre di più il ruolo di leader europeo dello sport in streaming. Il gruppo si è posto l’obiettivo di arrivare alla profittabilità per la fine del 2023. E anche noi in Italia siamo in linea con la strategia del gruppo. Questa fase per noi è ancora quella degli investimenti per creare valore. Lo abbiamo fatto con la Serie A, ma anche con l’acquisizione di Eleven Group e con tutto l’impegno sulle infrastrutture e sulla tecnologia. Problemi di buffering? Sono sempre meno. In un anno e mezzo abbiamo trasmesso 640 partite. In questo novero le criticità ci sono state in circa l’1% dei match. Ce ne siamo sempre scusati, assolutamente, rileviamo che sono criticità appartenenti a episodi passati e in molti casi neanche riferibili a noi. Da Ott responsabile quale siamo, abbiamo rimborsato proattivamente in pochi giorni. Ma abbiamo lavorato sodo, investito e guardato in avanti".

Sull'interesse per la serie A e sulle voci di un possibile acquisto di Dazn da parte della Lega Calcio:

"Noi riscontriamo un interesse per la Serie A più che vivo che mai. È vero: serve anche un rilancio. Che non può prescindere da investimenti sugli stadi ad esempio. E molto si può fare sull’experience. Basta guardare alla NFL. Dazn alla Lega? Ho letto che sono più suggestioni. Suggerimenti su possibili percorsi per la Lega. Non mi meraviglierebbe perché lo streaming, come ho detto, è il presente ed è il paradigma del futuro. Detto questo non c’è in essere la minima discussione. Posso invece dire che giocheremo nostra partita al meglio per i prossimi diritti della serie A. Noi siamo convinti di poter giocare le nostre carte. Tanto più che giustamente è stato portato da 3 a 5 anni il periodo di validità e questo permette di poter programmare al meglio i propri investimenti".

Infine sulla possibile retrocessione della Juventus per i casi plusvalenze, stipendi e società partner (Dazn ha i diritti pure della serie B):

"Per me l’assetto migliore è quello della Serie A equiparabile a quello attuale. L’audience della Juve è evidentemente molto alto".


Tags: juventus Serie B Dazn

Articoli Correlati