Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 18 Ottobre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Juric rivela l'aneddoto di Conte sul gioco dell'Inter

24/04/2021 10:32

Juric rivela l'aneddoto di Conte sul gioco dell'Inter |  Sport e Vai

Fa capire che rimarrà dov'è le sirene del Napoli e degli altri club le ha sentite ma Juric  sembra orientato a rimanere a Verona

"Non sono mai stato fuori. Poi magari parlo troppo e la gente pensa troppe cose. Io ho le idee chiare: se non cresci ti spegni.  Non ho mai avuto problemi con il presidente per quanto riguarda i 'costi di gestione'. Non potremo mai essere il Parma, o il Bologna. Non ha mai nascosto come deve funzionare qui, e questo è chiaro. Lui deve avere fiducia nell'allenatore e nel direttore sportivo: il calcio è un rischio, ma calcolato bene. Altrimenti fai molta più fatica".

Il tecnico dell'Hellas aspetta ora l'Inter e si prodiga in elogi per la squadra e per Conte

Per me è la rosa più forte, insieme a lui. È l'allenatore migliore insieme a Gasp: il più completo, il più tosto, poi è una roccia e non molla mai. Quest'anno ha trovato il modo di vincere. Per me non è una sorpresa: in questi anni ha tenuto i migliori, ha comprato i giocatori che riteneva gli mancassero. Come allenatore, l'ho spiegato: ha idee chiare, ma alla fine sono i giocatori. Avere percezione di quello che hai tra le mani, ed essere tosto per ottenerlo: così si vince. Non ci sono altri modi. La rosa dell'Inter è completamente di un alto livello: sicuramente qualcuno dei miei potrebbe farne parte, ma dire che qualcuno adesso è pronto mi viene difficile

Infine un aneddoto legato al gioco di Conte

"Ne ha parlato anche Conte. Per me hanno fatto grandissime partite, un calcio totale, bello. Conoscendo Conte mi dicevo 'adesso spacca tutti'. Ma lui giustamente ha detto 'abbiamo fatto grandi partite, ma abbiamo perso e a nessuno interessava'. Insieme alla squadra ha valutato ed è andato più sulla fase difensiva, sul non pressare troppo alti. Ha grandi campioni, cercano l'uno a uno davanti, e ha trovato grande sostanza dietro. Davanti sono sempre pericolosi e creano, hanno stravinto così. Per divertirmi, da spettatore di calcio, io vorrei la prima Inter. Secondo il mio punto di vista è quella che ti porta ad andare e spaccare tutti. Lui da uomo intelligente ha fatto una scelta giustissima, questo è il discorso".


Tags: inter conte juric

Articoli Correlati