Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 30 Novembre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter-Torino le formazioni: Icardi dal 1', emergenza in difesa

08/03/2014 14:46

Inter-Torino le formazioni: Icardi dal 1', emergenza in difesa |  Sport e Vai

Serve una vittoria all’Inter per mantenere tutt’e due i piedi in zona Europa League e riprendere il cammino di successi dopo due pari consecutivi. A San Siro (ore 15) è di scena il Torino contro cui i nerazzurri sono imbattuti nelle ultime 19 sfide di Serie A (14 vittorie, cinque pareggi). Tre delle ultime quattro sfide tra queste due squadre sono però finite in parità, incluso il 3-3 dell’andata. L’ultima vittoria granata sul campo dell’Inter risale al febbraio 1988 (1-0). In casa, i nerazzurri non perdono da nove partite, ma sono stati bloccati sul pareggio cinque volte nelle ultime sette uscite al Meazza. Una sola vittoria per il Torino nelle ultime cinque giornate, e due sconfitte senza segnare nelle ultime due.

QUI INTER.  Mazzarri dovrà fare a meno di due terzi della sua difesa titolare: Samuel e Juan Jesus, infatti, sono squalificati. Per questa ragione, il tecnico toscano rispolvera i due difensori sui quali, a inizio stagione, aveva progettato di costruire la sua Inter: Ranocchia e Campagnaro. Il primo prenderà il posto di Samuel al centro della difesa, il secondo, invece, si sistemerà sul centro-destra. Rolando, dunque, dovrebbe essere dirottato dalla parte opposta, permettendo all’argentino ex Napoli e Samp di giocare dal suo lato preferito. A centrocampo giocherà dal 1’ Cambiasso con al suo fianco Hernanes e Guarin. Sulle fasce certo l’impiego di Nagatomo a sinistra, mentre a destra Jonathan è favorito sul grande ex della partita, D’Ambrosio. In avanti, accanto a Palacio, Mazzarri dovrebbe dare fiducia ad Icardi, con Milito relegato al ruolo di riserva. In tribuna ci sarà Thohire Mazzarri ha detto: “Voglio vincere sia per lui che per noi, i ragazzi si concentrano sul campo, indipendentemente dal presidente, che comunque vede sempre le nostre partite, il Torino gioca bene ed è una squadra che può mettere in difficoltà chiunque, dobbiamo fare bene le due fasi. Per come la penso io, ho cercato di trasmettere una certa mentalità alla squadra. Vogliamo fare noi la gara, anche se loro hanno fatto bene contro la Juventus, ad esempio. In queste dodici partite dobbiamo fare il maggior numero possibile di punti. L'ultimo riferimento è la gara di Roma. Ho corretto gli errori, anche in difesa anche se abbiamo commesso errori che potevamo compromettere gli errori. Raccogliamo meno di quello che meriteremmo, spero che anche questo aspetto possa cambiare. Dobbiamo fare un gol per primi, Hernanes è un giocatore che ha esperienza, a differenza di un ragazzino, mentre lui alla Lazio tirava punizioni, rigori e faceva tanti gol. E' stato uno dei motivi per cui lo abbiamo preso subito per migliorare anche in questi episodi. Con il Sassuolo è servito". Guarin difetta in continuità, Mazzarri è d’accordo: "Anche lui ne è consapevole, con le doti che ha se riuscisse a trovare anche la continuità potrebbe fare ancora di più, ma se lo faccio giocare vuol dire che è titolare. Da cosa dipende? Non dalla condizione fisica, anche da avversario lo stimavo, mi aveva fatto gol anche quando ero al Napoli. Vorrei che aumentasse la propria concentrazione per arrivare al top, ogni giocatore ha le proprie caratteristiche, alcuni sono elettrici, altri meno, ma è natura".

QUI TORINO. Messe da parte le ambizioni europee il Torino torna a vivere alla giornata. Ventura, però, è in piena emergenza difensiva, dovendo fare a meno per squalifica del leader Glik oltre che di Maksimovic e Bovo. Moretti, insomma, è l’unico centrale titolare a sua disposizione: insieme a lui, il trittico di difesa dovrebbe essere composto da Guillermo Rodriguez e da Darmian, che lascerebbe il posto sulla fascia destra a Basha. Se Moretti non dovesse farcela allora toccherebbe a Vives arretrare di qualche metro, come già fece nella gara d’andata,. A centrocampo  Kurtic schierato nella posizione abituale d’interno destro, al centro della mediana Vives ed El Kaddouri con Farnerud, a sinistra. In attacco ovviamente Cerci e Immobile.

LE FORMAZIONI. Queste le probabili formazioni di Inter-Torino, in programma alle ore 15 allo stadio Meazza:

INTER (3-5-2): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Rolando; Jonathan, Guarin, Cambiasso, Hernanes, Nagatomo; Palacio, Icardi. All. Mazzarri.

TORINO (3-5-2): Padelli; Darmian, Gu.Rodriguez, Moretti; Basha, Kurtic, El Kaddouri, Vives, Farnerud; Cerci, Immobile. All. Ventura. 

 


Tags: formazioni inter mazzarri ventura torino Cerci hernanes Campagnaro immobile Rolando Glik guarin Icardi thohir

Articoli Correlati