Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 3 Agosto 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter, Severgnini: Quando ho visto la formazione ho capito tutto

28/09/2020 16:40

Inter, Severgnini: Quando ho visto la formazione ho capito tutto |  Sport e Vai

"Una grande squadra deve essere imprevedibile, ma non può essere inaffidabile". Pazza Inter sì, ma fino a un certo punto. Beppe Severgnini si aspetta una prova di maturità dalla sua squadra del cuore. Il giornalista del Corriere della sera, fan accanito dei nerazzurri, parla a Sky e dice: "La pazzia è un modo simpatico per parlare di inaffidabilità, ma la verità è che una squadra deve essere affidabile". I tre gol presi dall'Inter contro i viola non vanno in questa direzione: “Quando ho visto Bastoni in mezzo, Kolarov in un ruolo non suo, con Godin ceduto e Skriniar in panchina, non era così imprevedibile quello che è successo. La fragilità era scritta prima, lo dico da tifoso. Ma l’Inter quando si è trovata spalle al muro ha dato il meglio, tirando fuori quello che non sapevano di avere più quello che sapevano di avere. Conte è stato bravo, spero non si lamenti ancora: ila panchina ha cambiato la partita”.

Dopo un elogio a Lautaro ("Lautaro secondo me è il più grande acquisto dell’Inter, è spettacolare. Quando il presidente mi ha chiesto un giocatore per cui stravedo, io ho risposo proprio Lautaro: uno da non cedere mai”) Severgnini conclude tornando sulle lamentele di Antonio Conte:  “Sono tra i tifosi interisti che non fanno i ragazzini. È stato una colonna della Juventus, ma non è importante, sono professionisti. È stato accolto come merita, lui è una forma artistica. Un pochino in più di calma sarebbe il meglio, per lui e per i giocatori” chiosa il celebre giornalista, scrittore e storico tifoso nerazzurro".


Tags: inter conte beppe severgnini

Articoli Correlati