Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 15 Ottobre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter-Roma decisa in panchina: Spalletti mette ko Pioli

27/02/2017 16:16

Inter-Roma decisa in panchina: Spalletti mette ko Pioli |  Sport e Vai

INTER-ROMA SPALLETTI VS PIOLI - Inter-Roma da sempre è una delle sfide più affascinanti del nostro campionato, una gara dai mille risvolti che spesso ha regalato emozioni e spettacolo. Le due squadre hanno dominato la scena dopo la svolta di Calciopoli, giocandosi sfide chiave in ottica scudetto. Ieri sera in palio c'era una flebile speranza per i giallorossi di tenersi agganciati alla Juventus di Massimiliano Allegri, e un vero e proprio spareggio per la banda di Pioli, obbligata a vincere per dare un senso alla stagione interista e alla rincorsa Champions.

Il campo ha sancito un netto divario fra le due squadre, con la Roma che si è dimostrata più squadra. I capolavori balistici di Radja Nainggolan(al momento il miglior centrocampista del nostro campionato) non sono un caso. Se il belga è stato in grado di costruirsi lo spazio per calciare in porta, gran parte dei meriti vanno a Luciano Spalletti. L'allenatore giallorosso ieri ha messo in campo una squadra tatticamente perfetta: Juan Jesus preferito a Emerson per limitare Candreva è una mossa da maestro. Dzeko è un calciatore rinato, quello che abbiamo ammirato per tutto il corso della sua carriera e che ha avuto un'annata storta solo la passata stagione; ieri il bosniaco si è abbassato spesso sulla linea dei centrocampisti costringendo Murillo a uscire dalla sua zona di competenza, permettendo a Nainggolan di inserirsi in maniera letale. Come una partita a scacchi, Spalletti ha anticipato le mosse di Pioli, sapendo che l'allenatore interista avrebbe puntato su tutti i suoi uomini migliori, mettendo Perisic e Candreva su tutta la fascia per cercare di spingere il più possibile. La partita si è sbloccata già al 12' e il gol del Ninja è stato un toccasana per la Roma, che è maestra nel ripartire, sfruttando la velocità di Salah e la capacità di interdizione di Strootman.

Pioli è caduto nel tranello di Spalletti, e non è stato lucido nel cambiare modulo a partita in corso. All'intervallo l'Inter era sotto per una rete a zero, e il 4-2-3-1 col senno di poi, avrebbe aiutato. Il modulo che dà maggiori garanzie ed equilibri tattici è questo, con i giocatori messi nelle posizioni più adatte che rendono molto di più. Nagatomo e Ansaldi non hanno convinto Pioli, che non si è fidato dei propri terzini. A volte nel calcio si è più offensivi con un centrocampista in più, piuttosto che un attaccante. Brozovic, D'Ambrosio e Perisic sono stati schierati in posizioni inadatte alle loro caratteristiche, e questo ha inciso molto sull'andamento della gara. Chi dice che l'allenatore conti almeno il 50% in una squadra ha perfettamente ragione: il tecnico è come un direttore d'orchestra e in questo caso a dirigere meglio la propria banda è stato Spalletti vincendo la propria gara direttamente dalla panchina.

 

Valter Spada


Tags: Roma inter inter-roma spalletti pioli

Articoli Correlati