Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 9 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter, Conte: bello non lasciare speranze a chi insegue

18/04/2021 23:07

Inter, Conte: bello non lasciare speranze a chi insegue |  Sport e Vai

Intervenuto ai microfoni di SkySport, dopo l'importante pareggio agguantato in casa del Napoli, l'allenatore dell'Inter Antonio Conte spiega:

Futuro? Ora dobbiamo concentrarci sul presente. Non sappiamo che cosa accadrà e quali saranno i programmi per il futuro e per il mercato. Oggi sono contento e orgoglioso per questo gruppo di ragazzi, che sono cresciuti molto. In altre situazioni, forse oggi avremmo perso, anche non meritando. Oggi invece siamo rimasti in partita e siamo più forti anche della sfortuna. Troppo importante quello che stiamo facendo quest'anno e dobbiamo rimanere concentrati sull'oggi. 

Inter sempre connessa

Conte sulla forza e la crescita dell'Inter:

Che cosa mi ha reso felice? che oggi forse in altre situazioni le avremmo subite, si saremmo abbattuto sul gol concesso. Invece, sia attenti, connessi che non perde la bussola. Il Napoli è una delle squadre più attrezzate per lo scudetto. Poi sono stati sfortunati con gli infortuni e questa tipo di partita vale di più. E potevamo anche avere un po' di fame in meno rispetto al Napoli.

I bonus di Conte

Conte spiega poi che cosa lo rende davvero felice in questo periodo:

Noi abbiamo anche qualche bonus, che possiamo concederci. Sono un martello automatico? certo, ma ormai il martello è entrato nella testa dei miei giocatori e questo mi fa piacere, perché questa voglia di non lasciare speranze a chi insegue è fondamentale. Certo, oggi abbiamo perso due punti nei confronti del Milan, ma la forza mentale di questa squadra vale di più dei due punti di oggi.

I progressi dell'Inter

Cambio di mentalità sottolienato da Conte:

I progressi dell'Inter passano dalla crescita di ogni giocatore. Quest'anno è avvenuto, con le buone o facendo notare alcune situazioni. Però devo fare un applauso ai calciatori che ora hanno davvero la voglia di crescere. Perché alla fine, va bene la giocata individuale, ma alla fine quello che conta e il curriculum.

Conte ed Eriksen

Conte fa poi i complimenti a Eriksen e ne spiega l'evoluzione:

Eriksen? Ho avuto la possibilità di lavore e di aver tempo per farlo. Poi è riuscito a capire che nel calcio ci sono due fasi. Ci ha messo un po' a farlo, ma oggi si sta esprimendo con buona continuità e sono il primo a esortarlo a credere di più nelle sue qualità. E lo sta facendo, questo ci porta dei benefici.


Tags: inter napoli conte

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE